Amstel Gold Race, Cunego ‘rievoca’ a SportFair la vittoria del 2008: “una bellissima emozione, un trionfo particolare”

Cunego LaPresse/Fabio Ferrari

Damiano Cunego parteciperà per l’ultima volta in carriera all’Amstel Gold Race, classica vinta nel 2008 grazie ad una prestazione davvero pazzesca

Damiano Cunego parteciperà per l’ultima volta in carriera all’Amstel Gold Race, prima classica delle Ardenne. Il ciclista della NIPPO Vini Fantini Europa Ovini nel 2008 è riuscito a vincere questa importante corsa e domani proverà a riconquistarla (anche se il leader e capitano della squadra italiana è Marco Canola). L’Amstel Gold Race è una corsa lunga 260 chilometri con 35 salite molto difficili da superare. Come di consueto la partenza sarà sul Markt, mentre l’arrivo è posto a Vilt-Valkenburg. Gli ultimi chilometri della classica delle Ardenne saranno decisivi per la vittoria finale con Peter Sagan, Alejandro Valverde, Philippe Gilbert ed Enrico Gasparotto pronti a dare battaglia. Ai microfoni di SportFair, Damiano Cunego ha raccontato quali sono state le emozioni per la vittoria dell’Amstel Gold Race del 2008 e come si prepara una classica così difficile.

Rispetto a 10 anni fa il percorso dell’Amstel Gold Race è cambiato. Quante sono le possibilità di una tua possibile vittoria?

“Sono d’accordo, il percorso è cambiato rispetto a quando ho vinto l’Amstel Gold Race nel 2008. Non so se riuscirò ad attaccare, forse Marco Canola potrebbe avere qualche possibilità in più”.

Quali sono state le tue emozioni nel 2008 quando hai tagliato per primo il traguardo dell’Amstel Gold Race?

“È stata una vittoria che avevo cercato da subito. Stavo molto bene e mi ero preparavo per trionfare. È stata un’emozione particolare che mi ha ripagato di tutti i sacrifici che ho fatto in quella stagione. Di corse ne ho vinte tante in carriera, ma l’Amstel Gold Race è il trionfo più particolare”.

Come si prepara per una difficile classica come l’Amstel Gold Race?

“Dato che siamo verso la metà di aprile, inizi ad allenarti a febbraio con degli allenamenti mirati. Ho fatto molte simulazioni, strappi e soprattutto ore e ore di bici perché l’Amstel Gold Race dura circa 6 ore e mezza”.

Chi sarà il favorito numero uno per la vittoria della classica delle Ardenne?

“Philippe Gilbert. Ho letto sui social che ha intenzione di vincere l’Amstel Gold Race a tutti i costi e gli auguro una buona fortuna”.

 



FotoGallery