Ciclismo, sempre più cupo il futuro di Porte alla BMC: “bisogna trovare uno sponsor”

richie porte

La BMC rischia seriamente di chiudere i battenti e di perdere tutti i suoi corridori: Richie Porte pretende garanzie

Richie Porte

LaPresse/Reuters

Nonostante le belle prestazioni di Richie Porte al Giro di Romanidia, la BMC non ha ancora trovato uno sponsor per il prossimo anno. Il manager Marc Bover sta cercando in ogni modo di trovare una partnership per proseguire la sua storia nel ciclismo. Gli sponsor Tag Heuer e Sophos non hanno cambiato la situazione finanziaria e il rischio chiusura è elevato. Tra i tanti corridori di spicco che la squadra americana ha all’interno del roster ci sono Richie Porte, Alberto Bettiol, Greg Van Avermaet, Richie Porte, Damiano Caruso, Stefan Kung, Tejay van Garderen e Dylan Teuns. Proprio l’australiano nei mesi precedenti ha dichiarato di voler rassicurazioni per il futuro e ha dettato vari ultimatum. Ad un sito britannico, Richie Porte ha ribadito il concetto:

“non voglio mentire. Corro senza pensieri, ma la direzione deve trovare uno sponsor per il prossimo anno. Sarebbe triste andare via dalla BMC perché sono in una grande squadra. Per adesso non ho ricevuto nessun contatto, ma spero che la squadra resti all’interno del World Tour”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery