Ciclismo – Niente processo per Lance Armstrong: 5 milioni per chiudere la causa con il Governo Federale

Lance Armstrong LaPresseVincent Curutchet

L’americano Lance Armstrong paga 5 milioni di euro per chiudere la causa con il Governo Federale a causa della vicenda doping

Lance Armstrong

dppi/lapresse

Lance Armstrong, tramite i suoi avvocati, ha accettato di pagare 5 milioni di euro per concludere la vicenda con il Governo USA. L’ex corridore è accusato di aver frodato lo sport americano a causa dell’uso di doping durante tutta la sua carriera ciclistica. L’UCI, la WADA, l’ASO e molte federazioni minori hanno deciso che Lance Armstrong non potrà presentarsi a nessun evento sportivo targato WorldTour. La vicenda è nata dopo la confessione shock nel 2013 alle telecamere di Oprah Winfrey Show, quando il texano ha confessato di essersi dopato per vincere tutti i Tour de France. La US Postal, l’ex sponsor della squadra dell’americano, ha iniziato un procedimento civile contro l’ex corridore per aver danneggiato l’immagine sia del Governo che quelle delle poste statunitensi. Lance Armstrong, per pagare il processo e chiudere la causa ha messo in vendita la sua casa di Austin per 7.5 milioni di dollari. Il texano è contento di aver terminato a ‘suo favore’ la situazione contro il Governo Federale:

“sono felice di risolvere questa faccenda e di andare avanti per la mia strada. Voglio dedicarmi alla mia famiglia, al mio podcast e ho intenzione di realizzare un film su come sono sopravvissuto al cancro e sulla mia passione per il ciclismo”. 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery