Liverpool, Klopp non si fida della Roma: “chi dice che siamo stati fortunati non ha capito niente”

Klopp LaPresse/PA

Jurgen Klopp ha commentato l’esito del sorteggio che ha opposto la Roma al suo Liverpool, sottolineando come si tratti di una partita difficilissima

LaPresse/PA

Saranno Liverpool-Roma e Bayern-Real Madrid le semifinali di questa edizione della Champions League, due partite cariche di fascino da cui usciranno le squadre che si affronteranno nella finale di Kiev. Un accoppiamento, quello con i giallorossi, che non tranquillizza Jurgen Klopp, il quale respinge al mittente le ipotesi di aver tirato un sospiro di sollievo per aver evitato Real e Bayern. L’allenatore dei reds ha espresso le sue preoccupazioni sulla squadra di Eusebio Di Francesco, sottolineando come si tratti di una formazione da non prendere assolutamente con le molle:

“Se qualcuno pensa che al sorteggio ci sia andata bene, non sono d’accordo: sicuramente non ha visto le due partite della Roma contro il Barcellona. Chi pensa che con la Roma sarà facile non ha capito niente. Il 4-1 della Roma nella prima partita contro il Barcellona non ha rispecchiato l’andamento della gara, nella seconda loro hanno sfoderato una prestazione incredibile e avrebbero potuto vincere per 5-0. Non mi sono messo a pensare ‘grazie Dio abbiamo evitato Real e Bayern’. Io penso che l’importante sia stare nelle semifinali e che in qualsiasi caso avremmo avuto della chance di passare. Ora ce le giocheremo contro la Roma. Qualsiasi avversario avremmo trovato, avrei detto che c’è una possibilità perché è il calcio. Quindi abbiamo una possibilità contro la Roma. Ma se qualcuno pensa che sia l’avversario più facile, non ha visto le partite contro il Barcellona. Al ritorno è stato eccezionale quello che hanno fatto: sono rimasto davvero impressionato. Roma di sicuro è una bellissima città ma non andremo lì a fare turismo. Salah? Questo la dice lunga sulla qualità della Roma: tutti sanno che impatto ha avuto Mo sulla nostra stagione, chissà dove sarebbe la Roma se Salah fosse ancora lì. Il ritorno all’Olimpico? L’atmosfera è sempre importante ma a Manchester per noi non lo è stata troppo e lo stesso in Real-Juve. Magari loro penseranno che sia un vantaggio ma tutto dipende dal primo risultato”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery