Capolavoro Ricciardo, la Red Bull mette le ali a Shanghai: ma che vergogna Max Verstappen

Photo4 / LaPresse

Daniel Ricciardo vince il Gp della Cina, sfruttando al massimo la Safety-Car e compiendo sorpassi da vero campione. Raikkonen terzo dietro Bottas

AFP/LaPresse

Una gara dai due volti, un film dai mille colpi di scena che premia uno stratosferico Daniel Ricciardo. Il pilota della Red Bull sfrutta una pazzesca strategia del proprio team e si prende una vittoria davvero clamorosa, che dimostra tutto il proprio valore. Niente da fare per Ferrari e Mercedes, costrette ad inchinarsi all’intuizione di Horner e dei suoi ingegneri che, sfruttando l’ingresso della Safety-Car per l’incidente tra Gasly e Hartley, montano le gomme gialle sorprendendo gli avversari. I sorpassi pazzeschi di Ricciardo su Hamilton, Vettel e Bottas fanno il resto, regalando all’australiano una vittoria meritatissima. Secondo posto per Valtteri Bottas, riuscito a tenere dietro nei giri finali Kimi Raikkonen che, dopo un avvio complicato, riesce a prendersi un ottimo podio. Quarto posto per un vergognoso Max Verstappen, colpevole di andare addosso a Vettel a dieci giri dalla fine, rovinandogli la gara. Dieci secondi di penalità per l’olandese, che chiude dunque quinto dietro un anonimo Lewis Hamilton. Sesta posizione per Hulkenberg, mentre è ottavo Vettel, furioso per il colpo ricevuto da Verstappen e superato a due giri dal traguardo anche da Alonso. Chiudono la top ten Carlos Sainz e Kevin Magnussen.

FotoGallery