Barça e Real umiliano Roma e Juventus, sette gol e dominio totale: come si è ridotto il calcio italiano

Barcellona-Roma AFP PHOTO / Filippo MONTEFORTE

Real Madrid e Barcellona strapazzano Juventus e Roma nell’andata dei quarti di finale di Champions, il calcio italiano esce con le ossa rotte da questa due giorni europea

Barcellona-Roma

AFP PHOTO / Filippo MONTEFORTE

Sette gol, dominio totale e la benché minima speranza di passare il turno. Juventus e Roma, a meno di clamorosi colpi di scena, abbandonano il palcoscenico della Champions League perdendo in maniera sonora l’andata dei quarti di finale. Se il Real si è imposto all’Allianz Stadium con un secco 3-0, il Barcellona non ha lasciato scampo ai giallorossi nel corso di una serata da incubo per Dzeko e soci, terminata con un impietoso 4-1. Un dominio totale sia dei blancos che dei blaugrana, abili quest’ultimi a capitalizzare al meglio le occasioni create e a sfruttare a proprio vantaggio ben due autogol. Il calcio italiano esce dunque con le ossa rotte da una pessima due giorni di Champions, conclusa con sette gol sul groppone e tanti rimpianti. Eppure la qualificazione di due squadre della nostra serie A nei quarti aveva fatto gridare alla rinascita, vista la crescita della Roma e la conferma della solita Juventus, unica formazione finora riuscita a tenere alto il tricolore in Europa. A metà confronto però, la situazione è drasticamente precipitata, trasformando il traguardo della semifinale in una pura utopia.

Juventus vs Real Madrid

Foto LaPresse/Fabio Ferrari

Tra bianconeri e giallorossi a recriminare di più sono senza dubbio i secondi, autori di una prova gagliarda al Camp Nou ma insufficiente per arginare Messi e compagni, davvero imprendibili in fase di accelerazione. Serve molto di più al calcio italiano per tornare ai fasti di un tempo, quando tre squadre del nostro Paese monopolizzavano le semifinali di Champions. Sono passati 15 anni e la luce in fondo al tunnel stenta a vedersi, per colpa di un’organizzazione federale a livello giovanile davvero scadente. Di questo passo difficilmente torneremo a riveder le stelle, anzi, continueremo ad ammirarle ed applaudirle quando incanteranno con le loro prodezze gli stadi d’Europa. Nel frattempo ci tocca rimanere nell’oblio, assistendo tra le altre cose all’eliminazione del Napoli contro il Lipsia, non proprio una big del continente. Ahi ahi calcio italiano, come ti sei ridotto…



FotoGallery