25 Aprile: Zaia, festeggiamolo senza ideologie e contrapposizioni (2)

(AdnKronos) – ‘Penso ‘ prosegue il Governatore – a tutte le donne venete che hanno vinto la loro meritata medaglia ‘ e che medaglia! ‘ con la resistenza silenziosa, ma non per questo meno importante, ‘combattuta” all’interno delle case, attorno al focolare domestico. Donne che seppero tenere sempre saldo il tessuto sociale del Veneto, allevare e crescere i propri figli nonostante la penuria di mezzi, senza l’aiuto del marito, spesso fronteggiando da sole il nemico che ne violava la casa, ma con grandissima dignità, mantenendo la schiena dritta”.
‘Il loro lascito ha contribuito, e di questo sono certo ‘ conclude Zaia – a plasmare il Veneto per quello che è: terra del volontariato e della solidarietà, della resistenza e della tenacia quotidiana in casa e nel lavoro, perché i nostri territori continuano tuttora a incarnare la profonda cultura e saggezza di queste donne. è proprio in questo senso, nel ricordo di questo spirito tetragono, che mi piacerebbe celebrare questo 25 aprile”.



FotoGallery