Ubs: chiude contenzioso su mutui in Usa, paga 230 mln dollari

Roma, 21 mar. (AdnKronos/ats) – Ubs ha archiviato un altro contenzioso negli Stati Uniti: la grande banca ha concluso un accordo extragiudiziale da 230 milioni di dollari con il procuratore dello Stato di New York, Eric Schneiderman, ha comunicato oggi l’ufficio di quest’ultimo. La vicenda riguarda i crediti ipotecari residenziali (Residential mortgage-backed securities, Rmbs): gli Stati Uniti rimproverano a Ubs, come a molti altri grandi istituti finanziari, di aver ingannato i clienti vendendo simili mutui di bassa qualità.
Nel quadro dell’intesa 189 milioni di dollari andranno a comuni e proprietari di case newyorkesi, i 41 milioni rimanenti allo Stato di New York. Ubs è la settima grande banca a concludere un accordo extragiudiziale per i RMBS a New York, viene affermato nella nota. L’importo complessivo ammonta ormai a 3,93 miliardi di dollari.

FotoGallery