Tirreno-Adriatico, Nicola Bagioli euforico dopo la conquista della maglia verde a SportFair racconta: “una bella sensazione per me e per tutta la squadra”

Nicola Bagioli Gian Mattia D'Alberto/LaPresse

Nicola Bagioli della NIPPO Vini Fantini Europa Ovini euforico dopo la conquista della maglia verde della Tirreno-Adriatico a SportFair racconta tutta la sua gioia

LaPresse / Gian Mattia D’Alberto

Nicola Bagioli ha vinto la classifica Scalatori della Tirreno-Adriatico. Il ciclista della NIPPO Vini Fantini Europa Ovini per tutta la ‘Corsa dei Due Mari’ è riuscito a tenere testa ai migliori corridori del panorama WorldTour come Fabio Aru, Vincenzo Nibali, Chris Froome, Mikel Landa. Nicola Bagioli ha solo 23 anni ma ha tutte le carte in regola per diventare un futuro corridore da grandi corse. Un successo meritato questo della NIPPO Vini Fantini Europa Ovini che darà un grande slancio per le prossime corse, a partire dalla Milano-Sanremo di sabato 17 marzo. Nicola Bagioli a SportFair ha raccontato tutta la gioia della conquista della maglia verde della Tirreno-Adriatico.

Cosa rappresenta questa vittoria?

Gian Mattia D’Alberto/LaPresse

“Beh è stata una bella sensazione per me e per tutta la squadra. Dopo aver conquistato la maglia verde nella prima tappa della Tirreno, non l’ho più voluta lasciare”.

Come ti senti ad aver battuto tanti corridori esperti in questa Tirreno-Adriatico? Ti senti un leader o devi ancora migliore? 

“Speriamo! Per essere un leader devo migliorare parecchio! Questa maglia mi darà molta consapevolezza dei miei mezzi e spero di poter migliore e lavorare bene”.

Quando hai capito che la maglia verde poteva essere tua?

“L’altro ieri, alla quinta tappa. Avevo capito che la maglia era matematicamente mia”. 

Leggi anche —> Tirreno-Adriatico, Bagioli nuovo ‘King of the Montain’: il giovane ciclista conquista la maglia verde

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery