Buona Tirreno-Adriatico per Fabio Aru: il ciclista dell’UAE Team Emirates analizza la sua prestazione

fabio aru Gian Mattia D'Alberto/LaPresse

Fabio Aru può ritenersi soddisfatto della sua prestazione realizzata alla Tirreno-Adriatico. La maglia tricolore in carica chiude la ‘Corsa dei Due Mari’ in 12ª posizione

fabio aru

Gian Mattia D’Alberto/LaPresse

Il polacco Michal Kwiatkowski del Team Sky ha conquistato la classifica generale della Tirreno-Adriatico davanti a Damiano Caurso della BMC e al compagno di squadra Geraint Thomas. L’ultima frazione, la cronometro individuale di 10,5 chilometri con partenza e arrivo a San Benedetto del Tronto, è stata vinta da  Rohan Dennis della BMC che ha battuto nell’ordine Jos Van Emden della LottoNL-Jumbo e Jonathan Castroviejo del Team Sky). Fabio Aru, campione italiano della UAE Team Emirates, ha concluso la Tirreno-Adriatico al 12 posto in classifica generale. Una prova abbastanza positiva questa della maglia tricolore che ha regalato belle emozioni nella tappa regina della Tirreno-Adriatico (a Sassotetto Fabio Aru ha chiuso in quarta posizione a soli sei secondi da Mikel Landa, vincitore della tappa). Il corridore dell’UAE Team Emirates ha analizzato la sua prestazione in tutte le frazioni della Tirreno-Adriatico:

“esco da questa Tirreno-Adriatico in crescita, con una bella prestazione nella tappa Regina. Nell’arrivo sul Sassotetto ho dimostrato di esserci. Sono anche stato sfortunato in qualche episodio, ma questo fa parte del gioco. Comunque, in ottica prossimi appuntamenti, è una buona prestazione”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery