WTA Indian Wells – Sara Errani incontenibile! Travolge in due set anche la Ansimova e vola in finale

Sara Errani LaPresse/Alfredo Falcone

Non si ferma più la corsa di Sara Errani, che stanotte ha nettamente eliminato un’altra avversaria a stelle e strisce, guadagnandosi l’accesso alla finale del Wta di Indian Wells

Sara Errani

LaPresse/Reuters

Dall’inizio del torneo in molti hanno avuto la sensazione che questa Sara Errani meritasse la finale. E ieri sera la finale è arrivata: in un’ora e trenta minuti l’azzurra si è imposta con un perentorio 6-4 6-2 su Amanda Anisimova, stellina statunitense in erba, vincitrice lo scorso anno degli US Open Juniores e wild card per il Premier Mandatory al via questa settimana. Sara inizia il primo set con la giusta aggressività e in dieci minuti circa di gioco fa suoi i primi tre game, strappando il servizio all’avversaria nel primo e nel terzo gioco e riuscendo a tenere la battuta senza particolari difficoltà. La Anisimova tira però fuori le unghie, e nel quarto game ottiene un break. La Errani reagisce con un contro break immediato, lasciando a zero l’avversaria e portandosi sul 4-1. Il match segue poi l’andamento dei servizi, solo all’ottavo gioco la statunitense accorcia le distanze strappando ai vantaggi un break alla Errani, che però riesce a tenere la battuta e a chiudere questa prima frazione di gioco sul 6-4. Il secondo set si apre con un primo game interminabile, nel quale la Anisimova difende e annulla ben 4 palle break, ma Sara non molla e al quinto break point riesce a strappare il servizio all’avversaria. Successivamente entrambe le giocatrici tengono la battuta, ma nel quinto game la statunitense subisce un break pesantissimo, che per l’azzurra vale il 4-1. Sara non concede nulla, e in un finale incandescente difende e annulla cinque palle break, aggiudicandosi ai vantaggi l’ottavo e ultimo gioco e chiudendo così la partita sul 6-2. Sara Errani adesso è a un passo non solo dal titolo in questa competizione ma anche dal – meritatissimo- rientro in top 100. Stasera il match decisivo contro Kateryna Bondarenko, testa di serie n. 4 del torneo, che è approdata alla finale sconfiggendo per 7-5 6-3 Ajla Tomlijanovic.

A cura di Sara Tassinari



FotoGallery