Samsung Galaxy Volley Cup A2 – Trentino col fiatone contro Marsala, vittoria e leadership per Savallese

Savallese

Samsung Galaxy Volley Cup A2: Savallese Millenium Brescia sul velluto batte Perugia e si regala una notte da capolista. Trentino col fiatone contro Marsala ma alla fine la spunta al tie break

Vittoria numero ventuno in campionato per la Savallese Millenium. Nell’anticipo della trentesima giornata, tredicesima di ritorno, della Samsung Galaxy Volley Cup di serie A2 la formazione bresciana di coach Enrico Mazzola e Marco Zanelli supera le Bartoccini Gioiellerie Perugia per 3-0. Le Leonesse sono in testa alla classifica, almeno per una sera, in attesa del risultati della sfida tra Baronissi e Cuneo. Sugli scudi Villani e Prandi con 13 punti e Gioli con 11. Bene la prestazione collettiva a muro (9) ed in attacco 47%. Per Perugia bene Tomic unica delle umbre in doppia cifra e Zuleta con 3 muri. Nell’altro anticipo di serata torna a sorridere davanti al proprio pubblico la Delta Informatica Trentino, che dopo il passo falso interno con Orvieto liquida la pratica Sigel Marsala in cinque set.. Due punti importanti in chiave playoff per le gialloblù, che rafforzano momentaneamente la sesta posizione, sugli scudi una Dekany continua ed efficace in attacco (19 punti con il 38% a rete), molto bene al centro della rete Fondriest (56% in attacco e 2 muri), positiva anche la prova di Fiesoli (33% a rete, 2 muri e 1 ace). Marsala si è aggrappata ad una positiva Perry (20 punti con il 41% in attacco) e ad un rendimento a muro eccezionale con ben 19 punti ottenuti in questo fondamentale, nel quale si è messa in luce soprattutto la centrale Furlan con 7 stampi personali.

SAVALLESE MILLENIUM BRESCIA – BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA 3-0 (25-14 26-24 25-15)
Coach Enrico Mazzola conferma le sette titolari di Marsala, Prandi e Decortes a formare la diagonale, Dailey e Villani in posto 4, centrali Veglia e Gioli e libero Parlangeli. Perugia di coach Fabio Bovari, risponde con Mazzini opposta a Tomic, Pascucci e Lotti schiacciatrici, Zuleta e Repice al centro, Barbolini libero al posto dell’indisponibile Gianpietri.

La Savallese innesta subito la sesta marcia con l’ace di Decortes. Le umbre provano a reagire con gli attacchi al centro di Repice e Zuleta ma le padrone di casa allungano con Veglia che realizza il sigla il 13-7 e poi Gioli non perdona in fast (18-12). Bovari esaurisce i due tempi a disposizione, Brescia tiene in mano le redini del gioco un muro di Villani trasforma il 21-12. Il set è in discesa: Veglia realizza il 24-13, Repice annulla il primo set ball ma nello scambio successivo Villani chiude 25-14.

Avvio di secondo set combattuto. Agli attacchi bresciani la Barroccini risponde colpo su colpo (7-7), ma grazie alle giocate di Prandi, supportate dalle difese di Parlangeli, la manovra offensiva bianconera permette di prendere il primo allungo (12-8). Perugia resta in scia solamente con il gioco al centro, Zuleta prima e Pascucci poi accorciano le distanze ma ci pensa un pallonetto di Dailey a rimettere in corsa Brescia (14-12). Perugia non molla impatta e poi si porta in vantaggio (14-15). Un errore all servizio di Pascucci ristabilisce la parità (15-15). Metà parziale combattuto, bresciane e perugine si alternano al comando del punteggio (18-18), Dailey e Decortes chiudono gli attacchi del 20-18 che rimettono in corsa la Savallese e costringe Bovari a fermare il gioco. Un mani out di Tomic accorcia le distanze prima e poi la Barroccini impatta sul 22-22, Mazzola chiama time out per ridar fiato alla Savallese. Le bianconere rispondono presenti, Dailey trasforma il 23-22 ma Lotti pareggia prontamente. Dento Norgini per l’americana, un ace di Zuleta ribalta il punteggio, 23-24, ed è set point Perugia. Villani in mani fuori lo annulla ed un fallo di invasione fischiato alle ospiti regala la palla set a Brescia (25-24) e sempre Villani la chiude, 26-24.

Nei primi scambi del terzo parziale la Savallese non fa sconti alla Barroccini Gioiellerie (7-1) che ha in campo Fiore per Pascucci. Il trend positivo, grazie a capitan Prandi (9-3) e ad un servizio out di Fiore (10-4), continua senza sussulti. Con precisione chirurgica Villani dai nove metri griffa il 12-6, Veglia mura Lotti (13-6) ed il 14-6 di Dailey esalta il pubblico del PalaGeorge. Nonostante il tempo chiamato da Bovari l’inerzia della gara non muta, la Savallese tiene in mano il gioco (16-7). Sulle ali dell’entusiasmo Brescia macina gioco e punti (19-10), Fiore attacca out (21-11) ed il finale fila liscio, Gioli chiude scambio, set e partita 25-15.

Enrico Mazzola – allenatore Savallese Millenium Brescia: “E’ stato importante l’approccio alla partita. abbiamo lavorato bene in fase di ricezione e questo ci ha permesso di fare bene il resto. Adesso testa a Caserta, dobbiamo affrontare gara per gara”.

Lorena Zuleta – Bartoccini Gioiellerie Perugia: “Peccato per il secondo set. Vincendolo avremmo potuto dare una svolta alla gara ma merito di Brescia se lo ha vinto. Abbiamo sprecato anche due palle set”.

DELTA INFORMATICA TRENTINO – SIGEL MARSALA 3-2 (25-19 25-22 15-25 18-25 15-12)
Negro si affida al sestetto annunciato alla vigilia, con Moncada al palleggio, Kiosi opposto, Fiesoli e Dekany laterali, Fondriest e Moretto al centro e Zardo libero. Campisi risponde con Agostinetto in regia, Perry opposto, Merteki e Rossini in posto-4, Facchinetti e Furlan al centro e Marinelli libero.
Trento parte con il piglio giusto grazie al muro di Fiesoli e all’ace di Fondriest (4-1), un antaggio subito vanificato dalla reazione siciliana firmata da Furlan (muro) e Perry (attacco del 4-4).
La Delta Informatica fatica a prendere le contromisure a Perry e il muro di Furlan su Kiosi regala il +2 alle ospiti (10-12). Sono gli errori della Sigel a riportare in carreggiata le gialloblù: Perry attacca in rete, Facchinetti non trova il campo con la fast e la Delta Informatica torna a condurre (17-15). Nel finale sale in cattedra Dekany: l’ungherese prima va a segno da posto-4 (19-16), poi infila un ottimo turno al servizio, concretizzato da un muro di Fondriest e da una pipe della stessa Dekany (22-16). Set in cassaforte, Fiesoli non perdona da posto-4 e l’errore al servizio di Facchinetti sancisce il 25-19 finale.
La prima parte del secondo set è la sagra dell’errore: sbagliano per prime Fiesoli e Dekany (5-6), Marsala non è da meno e gli attacchi out di Rossini e Facchinetti, seguiti dall’ace di Fiesoli, valgono un break importante in favore delle gialloblù (13-9) con Campisi costretto a ricorrere al time out. La Sigel continua a faticare, Dekany firma un ace all’incrocio delle righe (17-12) e Kiosi si sblocca con un diagonale strettissimo da posto-2 (18-12). La Delta decide però di complicarsi la vita da sola e con tre errori di Moretto in attacco e un’invasione di Moncada permette a Marsala di rifarsi sotto (22-19). La gara non è particolarmente spettacolare e alla Delta basta il minimo sindacabile, due attacchi di Kiosi e una fast di Fondriest, per portarsi sul 2-0 (25-22).
Campisi si gioca la carta Ventura al posto di Rossini e Marsala parte con piglio più sbarazzino (5-7). Entra Michieletto per Fiesoli, Perry fa 5-8 in lungo linea e Negro getta nella mischia anche Fucka al posto di Moretto. Marsala, però, gioca meglio, Trento commette qualche sbavatura in ricezione e le siciliane sono abili ad approfittarne, con Merteki, Furlan e Ventura che spingono la Sigel fino al 9-17. Entra Carraro in regia per Moncada, Michieletto prova a suonare la carica (14-20) ma Perry risponde immediatamente facendo la voce grossa in attacco e senza particolar affanni Agostinetto e compagne intascano la frazione (15-25).
Dekany tiene a galla Trento in avvio di quarto set (3-4), ma la Delta Informatica fatica ad ingranare: Perry mura Fondriest, Merteki va a segno dalla linea del servizio e Negro deve ricorrere al time out (3-7). Trento non reagisce, Furlan firma l’ace del 7-14 e Merteki stampa Kiosi per il 7-15. Negro inserisce Antonucci per una Kiosi in difficoltà (8-17), le gialloblù collezionano più errori che altro mentre la Sigel si esalta a muro e allunga con merito l’incontro al quinto set (18-25).
Il tie break è all’insegna dell’equilibrio con Trento che riordina le idee nella propria metà campo dopo due set in grande sofferenza (5-5). Entra Michieletto per Kiosi, si procede punto a punto fino all’8-8 quando Marsala allunga con lo smash di Furlan e l’errore di Michieletto (8-10). La Delta però non si scompone e trova la parità con l’errore di Merteki, per poi scappare via grazie al muro di Moretto su Merteki e all’attacco in rete di Ventura (12-10). Il finale si tinge di gialloblù, Dekany non sbaglia un colpo e assieme a Fondriest, protagonista con il muro su Merteki (nella circostanza Marsala perde per un infortunio al ginocchio la sua laterale), spinge la Delta Informatica ad un soffertissimo successo (15-12).

Nicola Negro – allenatore Delta Informatica Trentino: “E’ stata un’altra gara dai due volti, positiva nei primi due set nei quali siamo stati ordinati e disciplinati, meno nel terzo e nel quarto quando Marsala ha osato di più e ha saputo metterci in difficoltà giocando una buonissima pallavolo. Avremmo dovuto avere più pazienza, invece ci siamo fatti prendere dalla frenesia di voler chiudere subito il punto. Nel tie break abbiamo ritrovato lucidità, conquistando un successo prezioso in chiave playoff”.

I TABELLINI DEGLI ANTICIPI
SAVALLESE MILLENIUM BRESCIA – BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA 3-0 (25-14 26-24 25-15) – SAVALLESE MILLENIUM BRESCIA: Villani 13, Veglia 6, Decortes 9, Dailey 13, Gioli 11, Prandi 3, Parlangeli (L), Norgini, Gabbiadini, Canton. Non entrate: Angelini, Bortolot. All. Mazzola. BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA: Mazzini 1, Pascucci 1, Garcia Zuleta 8, Tomic 11, Lotti 7, Repice 7, Barbolini (L), Fiore 5, Kotlar 1. Non entrate: Cruciani, Santibacci, Puchaczewski, Giampietri. All. Bovari. ARBITRI: Nicolazzo, Sabia. NOTE – Durata set: 19′, 27′, 20′; Tot: 66′.

DELTA INFORMATICA TRENTINO – SIGEL MARSALA 3-2 (25-19 25-22 15-25 18-25 15-12) – DELTA INFORMATICA TRENTINO: Dekany 19, Fondriest 12, Moncada 2, Fiesoli 14, Moretto 6, Kiosi 14, Zardo (L), Michieletto 4, Moro, Carraro, Antonucci, Fucka. All. Negro. SIGEL MARSALA: Rossini 5, Facchinetti 5, Agostinetto 3, Merteki 16, Furlan 13, Perry 20, Marinelli (L), Ventura Ferreira 7, Mucciola. Non entrate: Murri, Cazzetta (L). All. Campisi. ARBITRI: Caretti, Carcione. NOTE – Durata set: 23′, 25′, 24′, 22′ , 18′ ; Tot: 112′.

SAMSUNG GALAXY VOLLEY CUP A2
IL PROGRAMMA DELLA 30^ GIORNATA
Sabato 17 marzo, ore 17.00

Club Italia Crai – Conad Olimpia Teodora Ravenna 3-1 (25-23, 25-18, 19-25, 25-21)
Sabato 17 marzo, ore 20.30
Savallese Millenium Brescia – Bartoccini Gioiellerie Perugia  ARBITRI: Nicolazzo-Sabia
Delta Informatica Trentino – Sigel Marsala  ARBITRI: Caretti-Carcione
Domenica 18 marzo, ore 17.00
Battistelli S.G. Marignano – Barricalla Collegno  ARBITRI: Toni-Verrascina
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – Fenera Chieri  ARBITRI: Pecoraro-Cecconato
Zambelli Orvieto – Golem Olbia  ARBITRI: Vecchione-Noce
Volley Soverato – Golden Tulip Volalto Caserta  ARBITRI: Di Blasi-Stancati
P2P Givova Baronissi – Ubi Banca S.Bernardo Cuneo  ARBITRI: De Sensi-Morgillo
Riposa: LPM Bam Mondovì 

LA CLASSIFICA
Savallese Millenium Brescia 63; LPM Bam Mondovì 62; Ubi Banca San Bernardo Cuneo* 61; Fenera Chieri 56; Battistelli S.G. Marignano* 56; Delta Informatica Trentino** 56; Volley Soverato* 48; Club Italia Crai 46; Conad Olimpia Teodora Ravenna 44; Zambelli Orvieto* 44; Barricalla Collegno* 44; P2P Givova Baronissi 29; Golem Olbia 26; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio* 25; Bartoccini Gioiellerie Perugia 19; Sigel Marsala 18; Golden Tulip Volalto Caserta* 8.
*una partita in meno
**una partita in più,

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery