Privacy: Cangini, stop abuso social, serve informazione qualità (2)

(AdnKronos) – “La colossale forza economica, e l’assurda autorevolezza che gli viene riconosciuta, fa dei giganti del Web -denuncia il senatore di Forza Italia- una lobby difficilmente arrestabile. Persino la pur minimale idea della Commissione europea di fargli pagare il 3% di quello che incassano nel Vecchio Continente appare a molti irrealistica”.
“Tutto questo incide sugli individui, sulle nazioni, sugli Stati. Modifica la logica politica, altera la democrazia. Ben vengano gli scandali come Cambridge Analytica, dunque, purché siano la spinta che incoraggi i Parlamenti e i governi a porsi seriamente il problema in un quadro di insieme”.
Cangini infine sottolinea quanto “vitale sia l’informazione di qualità. Per contrastare la comunicazione istantanea, mai come oggi è opportuna e utile un’informazione affidata a professionisti, veicolata su temi giusti, caratterizzata da analisi, raccolta di dati, riflessione. Tutto ciò che è immediato e superficiale, infatti, alimenta il peggio della società, rendendo tutti attori del discorso pubblico, ma in realtà soggetti passivi privi di strumenti critici, pur nella convinzione di essere invece attivi e informati”.



FotoGallery