Pallavolo, l’Italia femminile scala posizioni nel ranking: tre i posti in Champions League dalla prossima stagione

Liu Jo FILIPPO RUBIN

L’Italia femminile sale nel ranking europeo, dalla stagione 2018-19 saranno tre i posti in Champions League per i Club di Serie A

Dalla stagione 2018-19 il Campionato italiano di Serie A1 Femminile sarà rappresentato in Champions League da tre squadre. La notizia è stata ufficializzata negli ultimi giorni dalla CEV, la Confederazione Europea, che ha diffuso il ranking aggiornato sulla base dei risultati riportati nelle competizioni continentali per Club degli ultimi anni.

L’Italia, salita in terza posizione (dietro solo a Turchia e Russia) grazie in particolare alle tre finali consecutive di Champions League disputate nelle tre passate edizioni – Busto Arsizio fu argento nel 2015, Casalmaggiore Campione d’Europa nel 2016 e Conegliano seconda nel 2017 – nonché ai brillanti risultati in CEV Cup – l’edizione 2016-17 registrò una semifinale tutta italiana -, torna così a qualificare alla più prestigiosa manifestazione europea per Club il contingente massimo possibile, a conferma di un movimento di vertice in continua ascesa, tra i leader della pallavolo internazionale.

Contestualmente, i posti in palio per la CEV Cup si riducono da due a uno, mentre resta uno il posto disponibile in Challenge Cup.

Tempestivamente, a dispetto del ritardo con il quale tale comunicazione è stata inviata dalla CEV, la Lega Pallavolo Serie A Femminile ha provveduto a riformulare il ranking di qualificazione alle Coppe Europee, già effettivo dalla stagione in corso.

1. Vincitrice Scudetto;
2. Prima classificata in Regular Season, se non vincitrice Scudetto;
3. Finalista Scudetto, se non prima classificata in Regular Season;
4. Vincitrice Coppa Italia, se non compresa nelle squadre ai punti 1, 2, 3;
5. Migliore piazzata al termine della Regular Season, escluse le squadre ai punti 1, 2, 3;
6. Migliore piazzata al termine della Regular Season, escluse le squadre ai punti 1, 2, 3, 5;

Alla Champions League, dunque, si qualificheranno le squadre ai punti 1, 2 e 3. Nel caso in cui una stessa squadra conquisti due dei tre traguardi ai punti 1, 2 e 3, il diritto alla partecipazione alla Champions League verrà attribuito alla migliore classificata in Regular Season non già qualificata. La vittoria della Coppa Italia, in continuità con il recente passato, garantisce l’accesso alla CEV Cup. Qualora la vincitrice della Coppa Italia, ovvero l’Igor Gorgonzola Novara, dovesse acquisire il diritto a disputare la Champions League, alla CEV Cup accederebbe l’ulteriore squadra meglio classificata al termine della Regular Season, non già qualificata.



FotoGallery