Olimpiadi: Zaia, impatto zero è realizzabile

Venezia, 13 mar. (AdnKronos) – ‘Comprendo fino in fondo le perplessità espresse dall’amico Arno Kompatcher, con il quale ho parlato più volte della questione delle Olimpiadi invernali sulle Dolomiti. Egli esprime timori che sono anche i miei, nel senso che, come ho chiaramente detto fin dall’inizio, organizzare un’Olimpiade o grandi eventi in territori dall’immenso valore paesaggistico e pregio naturalistico, diventa sempre più difficile”. Lo dice il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, in relazione alle posizioni espresse dal collega Presidente della Provincia Autonoma di Bolzano rispetto all’ipotesi di candidatura delle Dolomiti a ospitare le Olimpiadi invernali del 2026.
‘Però, come si dice dalle mie parti ‘ aggiunge il Governatore del Veneto ‘ le cose facili le sanno fare tutti, ma è quando il gioco si fa duro che i duri scendono in campo. Auspico ‘ aggiunge Zaia ‘ che questa battaglia si possa combattere assieme per un evento a impatto zero, capace al contempo di valorizzare un territorio che è un ‘unicum’: le Dolomiti Patrimonio dell’Unesco nel Veneto, a Bolzano e a Trento”.
‘Valorizziamo ‘ prosegue Zaia ‘ 1.300 chilometri di piste e altre strutture per gli sport invernali esistenti ed efficienti, senza dimenticare che, pur non trovandosi nelle Dolomiti, abbiamo a disposizione un Altopiano di Asiago famoso in Europa per le sue centinaia di chilometri di piste da fondo e dotato di un moderno palazzo del ghiaccio”.



FotoGallery