NBA – Nel buio di Detroit brilla la stella di Drummond: rimbalzi da record e il lavoro sul tiro per essere un centro moderno

LaPresse/Reuters

Nonostante i Pistons siano rimasti fuori dai Playoff Andre Drummond ha confermato la sua crescita a suon di ottime prestazioni

L’arrivo di Blake Griffin sembrava poter dare quella spinta in più che serviva a Detroit per raggiungere i Playoff ma i Pistons hanno fallito l’obiettivo stagionale. Nonostante tutto però, la stagione di Andre Drummond si é rivelata più che positiva. Il centro di Motor City si é confermato un ottimo rimbalzista (guida la classifica stagionale) totalizzando 45 gare da almeno 15 rimbalzi, numeri che sfiorano le 54 gare di Rodman nella stagione 1993-1994. Inoltre Drummond ha spiegato di voler migliorare il suo tiro (ai liberi é passato dal 38% al 61%) in modo tale da ampliare le armi a sua disposizione e diventare un centro moderno:

“é qualcosa a cui sto lavorando da tutta la stagione a porte chiuse, prendendomi il mio tempo, ascoltando le critiche e cercando di perfezionarmi in modo che la prossima stagione potrò prendermi questi tiri in maniera consistente. Andando verso il mio settimo anno di carriera è giunto il momento di espandere il mio gioco; è cambiato in questi anni ed è tempo di prendersi anche tiri che siano oltre la linea del tiro libero, soprattutto quando vengo lasciato libero”



FotoGallery