MotoGp – Zarco svela il dettaglio vincente, Marquez ha paura di Dovizioso e Petrucci racconta il Far West delle qualifiche: le parole del parco chiuso

Zarco LaPresse/Alessandro La Rocca

Il parco chiuso svela le sensazioni di Zarco, Marquez e Petrucci: le parole dei tre piloti che domani partiranno in prima fila per il Gp del Qatar

Le prime qualifiche della nuova stagione di MotoGp sono appena terminate non senza emozioni. La ‘prima’ in Qatar si appresta a dare il suo spettacolo e tutti i piloti vogliono iniziare al meglio questo Motomondiale 2018. Quello che è partito con il piede giusto è senza dubbio Joahnn Zarco, la pole position infatti è sua sul circuito di Losail. Dietro di lui Marc Marquez e Danilo Petrucci. Subito dietro Andrea Dovizioso, che al Q2 sembra aver avuto qualche problema con le gomme. Valentino Rossi solo ottavo, invece, incassa il colpo. Al parco chiuso i tre piloti che occuperanno la prima fila di domani al Gran Premio del Qatar hanno riferito le loro impressioni dopo le qualifiche sul circuito arabo. Il primo è Danilo Petrucci che ammette ai microfoni di Sky MotoGp:

è stato un bel casino, perchè la prima run c’era tanta gente e non volevo tirare qualcuno sotto e non ho scaldato la gomma e scivolavo. Sono uscito da solo ma c’erano lo stesso tutti i piloti, è stato pericoloso. Dovevo fare un giro per forza, c’era gente che mandava a quel paese gli altri. Sembrava il Far West, ho rischiato tanto. Zarco era davanti a me di un po’ metri, ho rischiato, ho preso una chiusa di sterzo. Non immagginavo di aver fatto la prima fila, per cominciare va bene. Sono stato sempre davanti, anche con le gomme usate, in Fp3 e in Fp4. Ho pensato di riuscirci, ma Zarco ha fatto un gran ben giro.

Durante il turno di Marc Marquez, il pilota della Honda invece ha riferito:

è vero non siamo competitivi su questa pista. Faccio più fatica qui e in Malesia. Abbiamo fatto una bella qualifica, Zarco andava molto veloce, era avanti. Domani è una gara dura il più pericoloso è Dovizioso, parte dalla seconda fila, ma  è il più pericoloso per la gara.

Infine il pole man della prima qualifica di stagione svela le sue sensazioni a bordo della sua moto. Johann Zarco ammette a Sky MotoGp:

mi sono sorpreso anch’io, già da stamattina era contento. Avevo il feeling dei test, c’era vento e sono riuscito a fare un tempo corretto lo stesso, come il primo giorno. Nelle Fp4 cado ma sapevo che con le gomme nuove e senza benzina sarei riuscito ad andare forte e con l’ultima gomma ho finito senza nessuno davanti. Ha funzionato.

FotoGallery