MotoGp, clamorosa ammissione di Tardozzi: il rinnovo di Lorenzo non è poi così scontato

Jorge Lorenzo

Interrogato sui rinnovo di Dovizioso e Lorenzo, Davide Tardozzi ha lasciato intendere come quello dello spagnolo non sia poi così scontato

davide tardozziUn successo strepitoso, il settimo in carriera per Andrea Dovizioso che in Qatar fa la voce grossa vincendo davanti a Marquez e Valentino Rossi. Una grande prova di forza quella del pilota della Ducati che, dopo una partenza in sordina, scala inesorabilmente la classifica andandosi a prendere un successo meritatissimo. Esplode di felicità il box Ducati al momento di tagliare il traguardo, Domenicali e Dall’Igna si abbracciano pregustando una stagione di trionfi e sorrisi. Quella in corso, al momento, è da contratto l’ultima del Dovi che, nei prossimi giorni, dovrebbe rinnovare il proprio accordo con il team di Borgo Panigale. Fretta però non ce n’è, come sottolinea il team manager Davide Tardozzi ai microfoni di Sky Sport:

 

“E’ bello che qualche altra casa abbia già annunciato i suoi piloti, come Yamaha e Honda con Marquez, però ci sono altri 21 piloti che non hanno firmato, quindi non vedo perché si debba pressare con Andrea Dovizioso. Detto questo, è chiaro che ne stiamo parlando, ma non c’è fretta perché c’è la volontà di andare avanti insieme. Lorenzo? Tutto può succedere, ma io continuo a dire quello che abbiamo sempre detto, cioè che noi vorremmo confermare entrambi i piloti. Poi tutto può succedere, non è detto che magari lui non voglia continuare con noi, ma la nostra volontà è quella di andare avanti insieme per fare qualcosa di buono, perché crediamo che Jorge abbia delle grandi capacità e che sia veloce. Non gli abbiamo ancora dato la moto perfetta per sfruttare le sue caratteristiche. Aspettiamo ancora un po’. Per quanto riguarda Dovizioso, questo è il sesto anno con Ducati, quindi ha la moto cucita addosso. Jorge sembrava di essere arrivato a fare il salto alla fine della stagione scorsa, per lottare costantemente per le vittorie e quindi per il Mondiale. Ha iniziato bene anche nei test in Malesia, poi ci siamo un po’ persi in Thailandia e non abbiamo recuperato bene qui. Intanto ci dispiace per l’inconveniente tecnico, ma è solo la prima gara, quindi vediamo cosa succederà nelle prossime, ricordando che comunque ha già fatto dei podi con noi”.



FotoGallery