MotoGp – Tardozzi e l’onesta di Dovizioso in Qatar: “ci ha detto che ha sbagliato. Gara? Non bisogna sottovalutare Valentino”

davide tardozzi

Davide Tardozzi, la soddisfazione per il terzo posto di Petrucci e gli errori di Dovizioso. La Ducati positiva e fiduciosa per la gara di domani in Qatar

LaPresse/REUTERS

Motori finalmente accesi! Il Gp del Qatar è entrato nel vivo con la prima qualifica della stagione 2018. Emozioni fortissime e tanta adrenalina soprattutto all’ultimo giro della Q2 sul circuito di Losail. Tantissimi i piloti in lizza per la prima fila della griglia di partenza del Gp del Qatar, ma ad avere la meglio è stato Johann Zarco, il primo poleman dell’anno. Il francese della Tech3 ha fermato il cronometro sull’1.53.680, lasciandosi alle spalle Marquez e Petrucci. Andrea Dovizioso, in un finale di fuoco, non è riuscito a far meglio del quinto tempo, più dietro invece i piloti Yamaha Rossi e Vinales, rispettivamente ottavo e dodicesimo. Probabilmente un pizzico di delusione in casa Ducati si sente, a causa del quinto posto di Dovizioso dopo i risultati ottenuti durante tutto il weekend, ma il team di Borgo Panigale rimane positivo e fiducioso, soddisfatto per il terzo posto di Petrucci. Intercettato nel paddock da Sandro Donato Grosso, Davide Tardozzi, ds Ducati, ha raccontato

Zarco è stato bravissimo quindi non so se Andrea pur non facendo l’errore che ci ha poi raccontato sarebbe riuscito a fare quel 53,6 lui pensava 53,7/8. Vorrei fare i complimenti a Petrux, Danilo è stato bravissimo. Andrea all’ultimo giro ha incontrato traffico, ha mollato il primo giro, ha fatto il secondo, ha fatto degli errori e non ce l’ha fatta, è stato onesto e ci ha detto che ha sbagliato lui. L’errore è stato che è entrato un po’ forte gli ha chiuso il davanti , ha fatto un paio di traiettorie non giuste, malgrado questo ha detto che ha visto che era in linea col 54.0 ha provato a fare il t4 migliore di prima ma alla fine si è reso conto che avrebbe esagerato e sbagliato ancora di più e ha mollato. Io credo che Andrea Petrucci e Marquez sono i migliori a livello di passo, non c’è da sottovalutare Valentino, e bisogna vedere cosa farà Zarco, sarà una gara tattica, bisogna tenere le gomme fresche fino alla fine, se Zarco partirà come l’anno scorso a tutto fuoco non so chi gli andrà dietro, non so se i migliori, quelli che ho citato staranno lì ad aspettare oppure no”. 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery