MotoGp, Petrucci in Qatar tra rammarico e grandi aspettative: “punto ad essere il miglior pilota indipendente in griglia”

Danilo Petrucci LaPresse/Alessandro La Rocca

Danilo Petrucci è giunto sul traguardo del circuito di Losail quinto, ecco le parole del pilota Pramac dopo la sua prestazione in Qatar

Andrea Dovizioso vince in Qatar con una prestazione fantastica, valida per la prima prova del Motomondiale di MotoGp. Il pilota della Ducati fa a sportellate con Marc Marquez per tutta la gara e poi s’impone davanti a tutti, precedendo il rivale spagnolo e Valentino Rossi. Chi è arrivato quinto al traguardo della prima gara del campionato mondiale della classe regina è invece Danilo Petrucci che partendo dalla prima fila sulla griglia di partenza del circuito di Losail si aspettava di più. Ecco le parole del pilota della Pramac a Motorsport dopo la sua prestazione in Qatar:

Ho sensazioni contrastanti. Sono felice perché la prima gara della stagione ti mette addosso sempre molta pressione, ma sono anche dispiaciuto. Ieri avevo detto che il mio obiettivo sarebbe stato quello di raggiungere la top five, ma non sono riuscito a salire sul podio. Ad essere onesto sapevo che Dovizioso e Marquez oggi sarebbero stati inattaccabili, ma dopo essere stato sempre tra i primi tre in tutte le sessioni pensavo che il terzo gradino del podio sarebbe stato fattibile.Forse la scelta di gomme non è stata corretta. Sono stato l’unico con la soft all’anteriore. Nelle simulazioni di gara andavo bene, ma oggi non riuscivo a curvare come volevo e soprattutto in frenata non mi sentivo a mio agio. Per questo motivo Pedrosa mi ha superato quando mancavano sette giri alla fine ed il gruppo di testa è riuscito ad andare via girando sul 55 basso. Ho dovuto passare Pedrosa a Zarco, ma poi ho perso contatto da Cal e Valentino. E’ stata come una gara di ciclismo, ho perso il treno buono e mi sono trovato in mezzo al gruppo. Ad ogni modo penso che essere dispiaciuto per un quinto posto sia un segnale positivo. Soprattutto se consideriamo il ritardo di 3 secondi dai primi. Il mio obiettivo era il podio, ma va bene perché ho 11 punti in più rispetto alla prima gara della passata stagione. Credo che potremo lottare per traguardi importanti, io miro ad essere il miglior pilota indipendente in griglia. La lotta sarà con Cal e Zarco.

FotoGallery