Allegri fa infuriare la Juventus, Marotta prepara lo ‘scippo’ al Napoli: il dg bianconero si gioca la carta… Sarri

tempo effettivo sarri LaPresse/Spada

Le cattive prestazioni fornite dalla Juventus nelle ultime settimane spingono i bianconeri a guardarsi intorno, le parole di Marotta rivelano uno scenario clamoroso che ha come protagonista… Sarri

Allegri

AFP PHOTO / Lapresse

Il primo posto in classifica e la qualificazione ai quarti di Champions League, oltre a quella in finale di Coppa Italia, rappresentano elementi fondamentali per analizzare la stagione della Juventus che, ad una prima e superficiale analisi, appare al momento straordinaria. Ma se guardassimo più a fondo, l’esito sarebbe il medesimo? Propendiamo più verso il no, viste anche le prestazioni della squadra bianconera, lontana parente di quella che dominava il gioco senza dare l’impressione di perdere. Il passare delle settimane però ha comportato una netta involuzione, il cui colpevole non può che essere Massimiliano Allegri. Il doppio confronto con il Tottenham e le gare con Lazio e Spal certificano un momento negativo dal punto di vista del gioco della Juventus che, grazie alle giocate dei propri campioni, è riuscita a piegare a proprio favore gare che sembravano compromesse.

Francesco Moro/LaPresse

Spendere centinaia di milioni di euro per accontentarsi di giocare malissimo, affidandosi a Dybala ed Higuain, sembra quasi offensivo verso chi quei soldi li spende. Ci sta qualche gara sottotono, ma esserne contenti è un dato che deve far riflettere. Per questo motivo la Juventus comincia a guardarsi intorno, iniziando a pensare che forse il ciclo Allegri potrebbe considerarsi concluso. Le sirene francesi del PSG continuano a suonare nelle orecchie dell’allenatore toscano, che a fine stagione potrebbe attraversare le Alpi per vivere la prima esperienza lontano dall’Italia. E chi potrebbe essere il suo sostituto? Alcune dichiarazioni di Marotta aprono le speculazioni su Maurizio Sarri, tecnico pronto ad esportare la sua idea di calcio spettacolo anche a Torino. Sarà difficile strapparlo al Napoli, ma i suoi tentennamenti sul rinnovo stuzzicano la fantasia bianconera:

“Il contratto? È un falso problema. Il contratto c’è, bisognerà capire se ci saranno tutte le condizioni. Spero di poter dare sempre il 101%. Se non sarò in grado di farlo allora bisognerà fare un passo indietro. Altrimenti si potrà continuare. Se oggi mi sento di dare il 101%? Ora ho altri pensieri”. 

marotta juventus

LaPresse/Tano Pecoraro

Parole ascoltate e incassate anche da Marotta, sorpreso anche lui dalla possibilità di poter strappare un allenatore come Sarri al Napoli. Quest’estate si preannuncia dunque calda e affascinante, il valzer delle panchine potrebbe presto partire e, a quel punto, anche la Juventus si farà trovare pronta, come sottolineato dallo stesso direttore generale:

“Credo che Sarri abbia dimostrato in questi anni tutte le sue qualità. È uno tra i migliori allenatori in circolazione, poi ognuno ha le sue caratteristiche e si deve adattare all’ambiente. Quando si scelgono gli allenatori si fanno altre considerazioni, però ritengo Sarri una tra le più belle sorprese tra gli allenatori italiani e internazionali. Penso che sia l’aspetto più importante, poi dovrà andrà, se rimarrà a Napoli o meno, credo che competa a lui e che queste scelte debba prenderle lui”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery