Indian Wells – Genuina, impacciata e spaventata dai fuochi d’artificio: il discorso di ringraziamento di Naomi Osaka ha fatto la storia [VIDEO]

Naomi Osaka

Impacciata, imbarazzata e genuina: il discorso di Naomi Osaka dopo la vittoria della finale di Indian Wells è pronto a fare la storia

Naomi Osaka si è aggiudicata la finale di Indian Wells battendo in due set Daria Kasatkina. Per la tennista giapponese è la prima vittoria di un torneo WTA ed anche il primo ‘discorso di ringraziamento’ post vittoria. Osaka è famosa per essere un po’ impacciata e molto genuina e, presentatasi davanti al microfono, è apparsa alquanto spaesata. Quello che ne è venuto fuori è stato qualcosa di magico. La ragazza ha iniziato salutando tutti, provando a spiegare che fosse la sua prima volta, salvo poi provare a cambiare subito discorso con un “beh non fate caso a quello che stavo per dire” (nonostante avesse detto solo due sillabe). Che fosse la sua prima volta, si è comunque capito. Osaka non è riuscita a trattenere l’emozione, senza però versare alcuna lacrime, ma ridendo nella consapevolezza del non sapere cosa fare e dire. Si è girata dovunque, tranne che nel verso della telecamera, ha iniziato un divertente elenco di ringraziamenti a: coach, WTA, avversaria “ovviamente” e il suo team, lo staff, i fisioterapisti, il proprio team, tutta la sua famiglia, tutti i suoi sponsor (con qualche dimenticanza) e i ball boys. Il tutto fra le risate sue e del pubblico. Ha poi concluso: “sarà probabilmente il peggior discorso di ringraziamento della storia“, prima di un piccolo spavento dopo lo scoppio dei fuochi d’artificio. In una cosa però Naomi però si è sbagliata: a nostro avviso è stato il discorso migliore di sempre!



FotoGallery