Golf – Arnold Palmer Invitational: Stenson solitario, Wood e Francesco Molinari recuperano

Stenson LaPresse/PA

Lo svedese Stenson ha distaccato Bryson DeChambeau all’Arnold Palmer Invitational. In corsa per il titolo anche Rory McIlroy, terzo

Francesco Molinari, da 38° a 28° con 212 (72 71 69, -4), e Tiger Woods, da 17° a 10° con 209 (68 72 69, -7), sono risaliti in classifica nell’Arnold Palmer Invitational (PGA Tour) che si conclude sul percorso del Bay Hill Club & Lodge (par 72), a Orlando in Florida. Lo svedese Henrik Stenson (204 – 64 69 71, -12) ha distaccato di un colpo Bryson DeChambeau (205, -11), rimanendo solitario in vetta, mentre si è portato al terzo posto e in piena corsa per il titolo il nordirlandese Rory McIlroy (206, -10). Hanno possibilità anche Ryan Moore e l’inglese Justin Rose, quarti con 207 (-9), Rickie Fowler, Charley Hoffman, Talor Gooch e il coreano Byeong Hun An, sesti con 208 (-8), e non è tagliato fuori nemmeno Woods, anche se superare nove concorrenti avanti non è facile pure per uno con la sua classe. In tardiva rimonta l’australiano Jason Day, da 53° a 18° con 211 (-5), e prestazione anonima del giapponese Hideki Matsuyama e dell’australiano Marc Leishman, campione uscente, 35.i con 213 (-3), e dell’altro australiano Adam Scott, 51” con 215 (-1).

Henrik Stenson, con quattro birdie e tre bogey, ha segnato il suo score più alto sui tre giri (71, -1), mentre Francesco Molinari con il parziale di 69 (-3) il suo più basso. Il torinese ha iniziato con un bogey alla terza buca, ma ha subito preso il ritmo giusto con due birdie nelle successive tre e ha fissato il punteggio con altri due nel rientro senza ulteriori sbavature.

Woods, numeri eloquenti – Tiger Woods delle otto vittorie nelle precedenti 17 partecipazioni ne ha ottenuta una sola recuperando cinque colpi di distacco dal leader (Sean O’Hair, 2009). Con il parziale di 69 (-3 con sei birdie e tre bogey) ha portato a nove i round consecutivi giocati sotto par (7) o in par (2) dopo il suo rientro (ultimi due Honda Classic, i quattro del Valspar e i tre attuali). Non avveniva dal 2013. In questo turno è aumentata la sua precisione con nove fairway colti su 14 e con 13 green su 18, mentre ha utilizzato il putter una volta in più rispetto al secondo giro (28 contro 27), bastone con cui ha fatto però meglio di Stenson (29 putt), il quale ha centrato più fairway (11) e meno green (11). Infine nelle 54 buche ha ottenuto nove birdie sui par cinque, uno in meno di Jason Day (10). “Dovrò realizzare – ha detto Tiger – uno score molto basso per sperare nel successo, ma non dipenderà tutto solamente da me”. Il montepremi è di 8.900.000 dollari.

Diretta su Sky – La giornata finale dell’Arnold Palmer Invitational sarà teletrasmessa in diretta da Sky con collegamento domenica 18 marzo, dalle ore 20,30 alle ore 23,30 (Sky Sport 3 HD).

FotoGallery