Fastlane 2018 – Randy Orton USA Champion: AJ Styles mantiene il titolo, sfida da sogno con Nakamura a WrestleMania [GALLERY E VIDEO]

Credits: Instagram @wweiranfans

Fastlane 2018 passa agli archivi con Randy Orton campione USA, mentre Charlotte Flair ed AJ Styles hanno mantenuto i rispettivi titoli

Credits: Instagram @angela_craig23

Ieri notte alla Nationwide Arena di Columbus, Ohio, è andato in scena Fastlane 2018, l’ultimo PPV monobrand, esclusiva di SmackDown. Per tante superstar è stata l’ultima occasione buona per aggiudicarsi un biglietto per WrestleMania 34. Liquidato il kickoff con la vittoria di Fandango, Tyler Breeze e Tye Dillinger su Chad Gable, Shelton Benjamin e Mojo Rawley, si inizia a fare subito sul serio con un grande match: Nakamura contro Rusev. I due beniamini del pubblico danno vita ad un match accattivante nel quale il bulgaro va vicino alla vittoria in 3 occasioni, salvo poi vedere la sua Accolade trasformata in una letale Kinshasa da Nakamura che si va a prendere un’importante vittoria.

Randy Orton

Credits: Instagram @rkobrasil

Il primo titolo ad essere messo in palio è quello degli Stati Uniti con Bobby Roode costretto a difendersi dagli assalti della ‘Vipera’, Randy Orton e con la sensazione che Jinder Mahal possa intervenire in qualsiasi momento. I primi tentativi di RKO e Glorious DDT si concludono in un nulla di fatto da entrambe le parti, mentre un superplex di Randy Orton porta lo sfidante in vantaggio. Roode risponde con una spinebuster che ribalta le sorti del match, ma poi si intestardisce con una manovra dal paletto trasformata in una letale RKO che permette ad Orton di chiudere il match. The Viper diventa per la prima volta USA Champion nonché Grand Slam Champion. Al termine dell’incontro si presenta Jinder Mahal che prova ad attaccare il nuovo campione ma viene neutralizzato da una Glorious DDT, utilizzata successivamente anche su Randy Orton da un ‘avvelenato’ Bobby Roode.

Grand Slam complete baybay!!!!!!!! ????? #grandslam #randyorton #bobbyroode

Un post condiviso da |DEAD MAN|™ (@under_taker_23) in data:

Bludgeon Brothers

Credits: Instagram @ajwrestlingblog

Tocca dunque ai due match di coppia. Tutt’altro che irresistibile quello femminile che si conclude con il successo di Carmella e Natalya su Becky Lynch e Naomi, mentre più divertente quello con in palio i titoli di coppia di SmakDown fra Usos (c) e New Day. Il match prosegue con la solita dose di spettacolarità ma si conclude in una doppia squalifica a causa dell’intervento dei Bludgeon Brothers che mettono tutti ko e si inseriscono per la lotta ai titoli di coppia in vista di WrestleMania.

Charlotte Flair

Credits: Instagram @the.shi3ld

Nel penultimo match della card Charlotte Flair difende il titolo di Campionessa Femminile di SmackDown dagli assalti di Ruby Riott. La leader della Riott Squad si fa spalleggiare da Liv Morgan e Sarah Logan, ma l’intervento di Naomi e Becky Lynch ristabilisce la parità numerica. Le quattro a bordo ring vengono ben presto allontanate e Charlote Flair può giocarsela ad armi pari con la sfidante, chiudendola con la combo spear-Figure 8. Nel post match niente incasso di Carmella, è Asuka a presentarsi sul ring per rendere nota la sua scelta: a WrestleMania affronterà proprio la figlia del Nature Boy.

AJ Styles

Credits: Instagram @wwe.ajstyles.fan_

Il main event della serata è uno spettacolare Six-Pack Challenge che vede AJ Styles difendere il titolo da ben cinque avversari: Sami Zayn, Kevin Owens, Baron Corbin, Dolph Ziggler e John Cena, il tutto sotto gli occhi di Shane McMahon a bordo ring. Proprio il leader della Cenation dà vita ad un inizio di match scoppiettante connettendo la AA nei confronti di Zayn, Owens, Corbin e Ziggler. Solo AJ Styles riesce ad evitarla. Ben presto si formano le classiche coppie: Corbin e Ziggler si allontanano dalla scena, picchiandosi fra il pubblico: mentre Kevin Owens tenta di mettere ko AJ Styles, finendo però per stendere John Cena sul tavolo dei commentatori. Ben presto Kevin Owens e Sami Zayn hanno rotto la loro allenaza con l’Underdog pronto a tradire con un roll up l’ormai ex compagno. I due tirano in mezzo Shane McMahon che finisce colpito da un supercalcio di Kevin Owens. Il commissioner di SmackDown si ‘vendica’ fermando un conteggio di Owens. Nel finale del match John Cena prova a prendersi la vittoria connettendo la AA prima su Corbin e poi su Ziggler, salvo poi subire la Pop Up Powerbomb di KO. Owens, ad un passo dal titolo, viene sconfitto dalla Phenomenal Forearm di AJ Style che difende il titolo.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery