F1 – Motori Mercedes, la Williams non ci sta: “non abbiamo mai messo in dubbio la parità delle power unit”

LaPresse/PA

Claire Williams ha pubblicato una nota stampa per sottolineare di non aver mai messo in discussione la parità delle power unit fornite dalla Mercedes ai suoi team clienti

AFP/LaPresse

La Williams non ci sta e respinge le accuse lanciate da Chris Horner, relative a presunte pressioni esercitate sulla FIA. Le allusioni del team principal della Red Bull non sono piaciute a Claire Williams che, con una nota stampa, ha sottolineato di non aver mai spinto la Federazione a controllare che le power unit fornite dalla Mercedes ai propri team clienti fossero uguali a quelle usate dal team campione del mondo.

“Contrariamente a quanto apparso su certi organi di stampa, smentiamo categoricamente che possa essere messa in discussione la parità delle power unit fornite da Mercedes-AMG HPP. Siamo assolutamente convinti che quelle utilizzate da Mercedes, Force India e da noi siano identiche per hardware e software. Abbiamo un eccellente, professionale e personale legame con Mercedes e puntiamo sempre a proseguire nel migliore dei modi il lavoro iniziato, preparandoci al meglio per il test finale di Barcellona previsto questa settimana in vista della nuova stagione”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il direttore tecnico Paddy Lowe, che, ai microfoni di Motorsport.com, ha sottolineato come non ci fossero motivi plausibili per chiedere controlli di uguaglianza:

“Analizzando la questione, non è un bene per noi perché non mi pare ci siano differenze con Mercedes. Non è nel nostro interesse fare certe affermazioni, potrebbero spingere i nostri avversari, come McLaren e Red Bull, a cercare di fare meglio di noi. Mercedes valuta il contributo dei team clienti su prestazioni e affidabilità. Vuole che siamo allo stesso livello per poter analizzare i dati raccolti”.



FotoGallery