F1 – Hamilton fa il valoroso, la ‘morsa rossa’ non lo spaventa: “lotterò da solo contro le Ferrari, non è la prima volta”

2° posto Hamilton: 50 mln di dollari - LaPresse/Photo4

Lewis Hamilton commenta le sue prime qualifiche di stagione, il pilota inglese della Mercedes domani partirà in pole position sulla griglia di partenza

La stagione di F1 inizia in questo 2018 com’era terminata nel 2017. Lewis Hamilton si aggiudica la prima pole position di stagione sul circuito australiano di Melbourne seguito dalla due Ferrari. Prima Raikkonen e poi Vettel sono dietro il campione del mondo in carica. Come andrà a finire domani sul tracciato di Albert Park? Le impressioni di Lewis Hamilton dopo la sua pole non posso che essere positive, nonostante l’incidente del suo compagno di scuderia Valtteri Bottas, che costringerà il 33 enne a partire in mezzo ad una morsa tutta ‘rossa’. Il pilota inglese ha ammesso durante la conferenza stampa:

non è stato lineare il percorso di questo weekend. Non è stato semplice, sono stato sorpreso di vedere le velocità delle Ferrari che mostra una grande passo in avanti per loro. Questo ci ha influenzato nel fine settimana come la sessione in cui abbiamo provato la temperatura delle gomme, ma anche abbiamo dovuto trovare il bilanciamento, mettere insieme i settori. Abbiamo fatto un’uscita con le gomme usate, ma l’ultimo giro è stato il miglior giro del weekend. L’incidente di Bottas è l’unica nota stonata, ma comunque non è la prima volta che mi trovo a lottare con le due Ferrari. Siamo preparati e sono entusiasta, abbiamo un bellissimo pubblico e soprattuto a mano mano che la pista si asciugava c’era sempre più grip e sono contento.

Poi ai microfoni di Sky F1 Hamilton ha ammesso:

credo che ogni anno cresce l’apprezzamento per tutto quello che viene fatto, ogni anno si vede quanto si lavora alla macchina, quanto cresce. È una pressione aggiuntiva ma quando sei in grado di sostenerla non c’è una sensazione migliore. Se anche nella nuova stagione ancora sei competitivo non c’è di meglio. Il divario si può ridurre con le Ferrari che sono vicinissime, sarà interessante poi vedere la strategia delle Red Bull che hanno le gomme diverse.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery