Balotelli, pazza voglia d’Italia. Il presidente del Nizza ammette: “va via, ma c’è un particolare di non poco conto”

Balotelli LaPresse/Reuters

Nonostante il contratto di Balotelli scada al termine di questa stagione, il presidente del Nizza ha svelato come ci sia un accordo scritto secondo cui chi vorrà SuperMario dovrà comunque pagare

Balotelli

Balotelli – LaPresse/AFP

Due anni ricchi di gol e di soddisfazioni, ma la parentesi Nizza può considerarsi conclusa per Mario Balotelli. Alla naturale scadenza del suo contratto, fissata per il prossimo 30 giugno, l’attaccante italiano lascerà la Ligue 1 per iniziare un nuovo capitolo della propria carriera. A confermare l’addio di SuperMario ai rossoneri ci ha pensato anche il presidente del club francese Jean-Pierre Rivere ai microfoni di Radio Monte Carlo, svelando inoltre un curioso retroscena:

“Sarà difficile trattenere Balotelli, in queste due stagioni vissute con noi è cresciuto. La nostra squadra è stata un bel trampolino di lancio. Una sua partenza è più probabile di una sua eventuale permanenza, anche se non abbiamo ancora parlato né con lui né con Raiola. Ma abbiamo un accordo scritto: chi vuole Mario Balotelli dovrà pagare. Mi auguro che gli accordi presi vengano anche rispettati”.

Di Biagio Italia

Di Biagio LaPresse/Spada

Ma quale sarà il futuro di Balotelli? Lo scorso gennaio Raiola lo offrì alla Roma durante la complessa trattativa che avrebbe dovuto condurre Dzeko al Chelsea, ma il fallimento della trattativa relativa al bosniaco costrinse SuperMario a rimanere in Francia. L’ipotesi Napoli non è nemmeno da scartare, dal momento che l’ex Milan non ha mai nascosto il proprio gradimento ad un eventuale trasferimento in maglia azzurra. L’approdo in serie A dunque sembra il più plausibile, considerando anche la voglia di Balotelli di riconquistare quella Nazionale che ormai gli manca da troppo tempo.



FotoGallery