Non solo Astori, tragedia in piscina a Napoli: muore un giovanissimo atleta

Piscina LaPresse/Reuters

Tragedia nel mondo del nuoto: Mario Riccio muore a soli 17 anni durante un allenamento in piscina

mario riccio mortoA soli pochissimi giorni dalla scomparsa di Davide Astori, il mondo dello sport si ritrova nuovamente a piangere per un’altra morte improvvisa, inaspettata, ingiusta. Questa volta non si tratta di un grande campione, già noto in tutt’Italia o in tutto il mondo, ma di un giovanissimo atleta che voleva fare dello sport il suo futuro e che ambiva a diventare una grande stella del nuoto. Stiamo parlando di Mario Riccio, 17enne di Casoria, morto ieri nella piscina di Caivano mentre si allenava sotto gli occhi dei genitori che solitamente assistevano solo alle gare della domenica. Specialista dello stile libero, Mario ha accusato un malore mentre si allenava ieri, alle 15.30. L’allenatore Cerbone è intervenuto immediatamente, portando il suo atleta fuori dall’acqua. A nulla sono serviti gli interventi immediati sul corpo di Riccio: è stato infatti usato il defibrillatore e gli è stato praticato il massaggio cardiaco, ma per il suo cuore non c’è stato nulla da fare. Una terribile tragedia! Il corpo del 17enne è rimasto fermo a bordo piscina per quattro ore, fino all’arrivo dei carabinieri che hanno sequestrato la salma: il pm Rossana Esposito della Procura di Napoli ha aperto un’inchiesta e si attende adesso l’esito dell’autopsia.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery