Wta 125 Indian Wells 2018: Sara Errani centra il main draw, il rientro in top 100 si avvicina

Sara Errani LaPresse/EFE

Al via oggi il primo turno del torneo Wta di Indian Wells, nel tabellone principale presente anche Francesca Schiavone

Continua la risalita di Sara Errani nel ranking WTA: dopo aver conquistato  l’importante qualificazione al tabellone principale del Premier di Dubai poco più di una settimana fa, la tennista romagnola – attualmente n. 125 del ranking mondiale – nella tarda serata di ieri ha fatto il bis e si è guadagnata il main draw anche a Indian Wells, superando al turno decisivo la statunitense Claire Liu, avversaria giovane (classe 2000) ma di tutto rispetto,  vincitrice lo scorso anno del torneo di Wimbledon Juniores nonché finalista del Roland Garros Juniores.  Nel primo set la partenza della Errani è bruciante e l’azzurra si porta velocemente sul 3-0: la Liu non ci sta a farsi strapazzare, combatte  e per ben tre volte, nel quinto, settimo e nono gioco, strappa il servizio alla Errani, che riesce comunque  a chiudere sul 6-3. Nel secondo set si invertono le parti e, dopo un iniziale equilibrio, dal quinto game in poi  è la Errani a inseguire la Liu, che si aggiudica la frazione di gioco con il punteggio di 3-6. All’inizio del terzo set il match si fa decisamente combattuto, ma sul 3-3 la tennista azzurra fa valere la maggiore esperienza , accelera il ritmo degli scambi  e alla fine si impone con il punteggio finale di  6-3. Sara Errani, che ha iniziato il 2018 con una splendida vittoria nel torneo di doppio di Auckland e con una brillante prestazione in Fed Cup contro la Spagna,  conferma così di essere in splendida forma,  e pronta a rientrare nella top 100 del ranking mondiale. Da oggi iniziano i primi incontri del tabellone principale di questo torneo, che si preannuncia di grande interesse per il tennis italiano: da segnalare infatti la presenza nel main draw anche di Francesca Schiavone,  che, reduce  da un infortunio alla caviglia sinistra, debutterà in serata contro la belga Yanina Wickmayer.

Sara Tassinari



FotoGallery