Whirlpool: Calenda, basta con vertici inutili, ora verifica su aiuti Stato (2)

(AdnKronos) – “Ora si tratta di lavorare sott’acqua seriamente e di risolvere questo problema a brevissimo – sottolinea il ministro – Il tempo limite è dato dalla procedura di mobilità, quindi fino a fine marzo. Siamo già partiti, il mio staff ci sta lavorando, io stesso ci sto lavorando. Aggiorneremo i sindacati in settimana”.
“Continuiamo a combattere. Il mio impegno è in prima persona, tutto quello che potrà essere fatto lo faremo”, assicura Calenda. “Ci vuole – dice – un globalization adjustment fund, un fondo di reindustrializzazione che prevenga le delocalizzazioni e metta pacchetti che vadano oltre la normativa sugli aiuti di stato per chi vuole andare a produrre altrove in Europa in condizioni di vantaggio legate al diverso grado di sviluppo dei Paesi. Siamo economie in continua transizione, gestirle sarà sempre più fondamentale, quindi abbiamo bisogno di strumenti più forti”.



FotoGallery