Volley – Il derby dell’A-22 va alla Diatec Trentino: l’Azimut Modena ko al PalaPanini

  • Credits Modena Volley

    Credits Modena Volley

  • Credits Modena Volley

    Credits Modena Volley

  • Credits Modena Volley

    Credits Modena Volley

  • Credits Modena Volley

    Credits Modena Volley

  • Credits Modena Volley

    Credits Modena Volley

  • Credits Modena Volley

    Credits Modena Volley

/

La Diatec Trentino vince a Modena un match spettacolare

azimut modena volley

Credits Modena Volley

Un PalaPanini sold-out ospita il derby dell’A-22 tra Azimut Modena e Diatec Trentino, la coreografie delle due tifoserie è da brividi, il clima nell’impianto di via Divisione Acqui caldissimo. L’Azimut parte con Bruno in regia e Argenta opposto, al rientro dopo un lungo stop, le bande, con out Ngapeth, sono Van Garderen e Urnaut, al centro Holt e Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. La Diatec Trentino risponde con la diagonale Giannelli-Vettori, Lanza-Kovacevic in banda, Eder-Kozamernik al centro, libero De Pandis. La gara inizia ed è l’equilibrio a farla da padrone con le due squadre che giocano punto a punto, si arriva al 9-10. Scappa via Trento che va sul 13-18 grazie ad un contrattacco molto incisivo, Modena fatica. Continua il punto a punto con Modena che va sul 25-24 e il PalaPanini è una bolgia. L’Azimut vince il primo set 27-25.

azimut modena volley

Credits Modena Volley

Il secondo set inizia ancora nel segno di Modena che si porta sul 6-5 grazie ad un muro-difesa di buon livello. La Diatec resta assolutamente attaccata al set e mette la freccia, 9-12. Resta avanti Trento che arriva al 14-16 in una sfida di altissimo livello tecnico ed emotivo. Si arriva al 22-22 e la fine set è entusiasmante. Trento chiude il secondo set a proprio favore 26-28, è 1-1. Nel terzo parziale continua a regnare l’equilibrio tra due squadre che giocano una grande pallavolo, 7-7. Scappia via Modena che però viene ripresa, Trento non molla nulla 17-17 e time-out Stoytchev. La Diatec Trentino fa suo anche il terzo parziale, 25-22 e 1-2. Il quarto set inizia nel segno di Modena che si porta sull’8-6. Tornano al punto a punto le due squadre, 12-12 e match apertissimo. L’Azimut alza i giri del motore, Trento fatica, 22-17. Modena chiude 25-17 il quarto set, è tie-break. Trento si impone 13-15 al quinto set e 2-3 nel match.

Interviste a:

Coach Radostin Stoytchev (Azimut Modena Volley):

“La differenza l’hanno fatta i dettagli, la partita è finita 114 a 111 punti per noi però ciò che conta è che uno vince e l’altro perde. Nei primi due set e anche nel quinto ci siamo trovati subito sotto perché non partivamo convinti, per poi giocare molto meglio nella seconda parte del parziale. Era previsto che Earvin entrasse soltanto se fossimo riusciti ad essere vicini al punteggio dopo il terzo set”

Tine Urnaut (Azimut Modena Volley):

“E’ stata una partita di alti e bassi. Non siamo partiti particolarmente bene in nessun set, neanche nel primo, dove abbiamo vinto, eravamo già indietro di quattro o cinque punti e siamo riusciti poi a recuperare”

Salvatore Rossini (Azimut Modena Volley):

“Ho avuto uno strappo e abbiamo deciso comunque di provarci perché Tosi ha un problema più grave del mio. C’è il rammarico perché una partita persa al tie-break significa che è mancato pochissimo e magari in un’altra giornata saremmo riusciti a portarla a casa”

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery