Tiro con l’Arco-Campionato Italiano Indoor: conclusa a Rimini la 35ª edizione, ecco tutti i risultati

LaPresse/Reuters

Conclusi a Rimini i Campionati Italiani Indoor 2018 alla presenza del nuovo Direttore Tecnico Mauro Berruto, ecco tutti i risultati

Concluso il 35° Campionato Italiano Indoor a Rimini per la prima volta alla presenza del nuovo Direttore Tecnico Mauro Berruto. Numerose le sfide tra azzurri che hanno concluso la stagione al chiuso dopo le vittorie mondiali di Yankton (USA).

I TITOLI INDIVIDUALI – Nell’arco olimpico maschile vince il terzo titolo italiano indoor della sua carriera Massimiliano Mandia, arciere delle Fiamme Azzurre, che nella finale per l’oro ha la meglio sul compagno in Nazionale Federico Musolesi (Castenaso Archery Team) con il risultato di 6-2. L’arciere salernitano ha dedicato con commozione il suo trentesimo successo Tricolore (in tutte le specialità) al coach Fabio Olivieri. Il bronzo va al campione uscente Michele Frangilli che in una finale tutta griffata Aeronautica Militare ha la meglio su Amedeo Tonelli per 6-4.
In campo femminile primo oro assoluto indoor per la junior Tatiana Andreoli (Iuvenilia) dopo quattro finali disputate negli anni passati. L’azzurra conferma il suo periodo eccezionale con la vittoria di oggi che segue il titolo mondiale a squadre juniores conquistato a Yankton pochi giorni fa. L’ultima ad arrendersi è Laura Baldelli (Arcieri Augusta Perusia) sconfitta in finale solamente allo shoot off 6-5 (10-8). Sale sul podio anche l’azzurra e campionessa uscente Lucilla Boari (Arcieri Gonzaga) dopo il 6-4 inflitto alla compagna in Nazionale Claudia Mandia (Fiamme Azzurre).

Altra prima volta nel compound dove a vincere è Elia Fregnan (Compagnia Arcieri del Torrazzo) che si prende una finale palpitante contro Federico Pagnoni (Arcieri Montalcino). Dopo il 146-146 al termine delle cinque volée i due tirano lo spareggio entrambi sul 10 ma la freccia di Fregnan è più vicina al centro e vale l’oro. Il bronzo va ad Alberto Simonelli (Fiamme Azzurre) vittorioso su Jacopo Polidori (Arcieri Torrevecchia) per 147-140. Per il vice campione paralimpico in carica la soddisfazione di ricevere dal Presidente Scarzella il premio World Archery come migliori arciere paralimpico al mondo nella stagione 2017.
Nel femminile vince Anastasia Anastasio (Marina Militare) e anche per lei è il primo titolo italiano assoluto in carriera. L’atleta della Nazionale vince la finale 143-142 contro Elisa Roner (Kosmos Rovereto), azzurrina reduce dal Mondiale di Yankton in cui ha vinto l’argento individuale e il bronzo a squadre tra le junior. Terzo posto per Serenella Cristiano (Maremmana) che ha la meglio su Erica Benzini (A.G.A) per 141-140.

Giuseppe Fonti (Arcieri Normanni Aversa) è il nuovo campione italiano nell’arco nudo dopo il 6-0 con cui si impone in finale su Marco Nati (Arcieri Rocca Flea). A chiudere il podio è Daniele Bellotti (Arcieri Fivizzano) dopo il 6-2 su Daniele Bruni (Frecce Apuane).
Al femminile conquista l’oro Giulia Mantilli (Arcieri Romani) dopo una lunga battaglia conclusa 6-4 contro Eleonora Strobbe (Arcieri Altopiano Pinè). Bronzo a Valeria Congiunti (Arcieri Mejlogu) che vince la finalina 7-3 con Fabia Rovatti (Ki Oshi).

I TITOLI A SQUADRE – La Iuvenilia (Melotto, Morello, Tonelli) sale sul primo gradino del podio a squadre arco olimpico battendo allo shoot off 5-4 (28*-28) gli Arcieri Torrevecchia (Caruso, Mandia, Molfese) campioni nelle ultime quattro edizioni consecutive dei Tricolori Indoor.
L’A.N Polizia sezione Arcieri (Fissore, Palazzi, Ralli) si prende il bronzo con il 5-3 sugli Arcieri Città di Terni (Angeli Felicioni, Santi, Sparnaccini).
La finale per l’oro al femminile è la stessa di quella al maschile e ha anche lo stesso epilogo. La Iuvenilia (Andreoli, Rolando, Trapani) vince 5-3 sugli Arcieri Torrevecchia (Mandia, Rebagliati, Romoli). Bronzo alla C.A.M – Arcieri Monica (Calloni, Coerezza, Frangilli) grazie al 6-0 sul Castenaso Archery Team (Bettinelli, Di Pasquale, Franceschelli).
Vittoria nel compound maschile per gli Arcieri Solese (Della Stua, Leotta, Simonelli) che battono in finale 232-227 il Kosmos Rovereto (Andreatta, Mior, Sut).  Terzo posto al Torrevecchia (Cancelli, Giacomoni, Polidori) con il successo 233-229 sulla Maremmana Arcieri (Cirillo, Falcinelli, Mazzi).
La società toscana (Cristiano, Romboli, Sarti) vince l’oro al femminile grazie al successo 224-222 sul Torrevecchia (Anastasio, Menegoli, Spano).
Medaglia di bronzo per gli Arcieri delle Alpi (Franchini, Foglio, Marinetto) dopo il 230-226 sugli Arcieri Montalcino (Lanchini, Santarelli, Tonioli).
Nell’arco nudo il titolo italiano è delle Frecce Apuane (Bernacca, Bruni, Rappelli). In finale ad arrendersi sono gli Arcieri del Sole (Genova, Sivieri, Trolese) per 5-3. Sul terzo gradino del podio salgono gli Arcieri Certaldesi (Giovannini, Mancianti, Mecca) dopo lo shoot off vincente 5-4 (25-21) sugli Arcieri della Signoria (Ghiandelli, Iovi, Sani).
Ad aggiudicarsi il titolo in rosa sono gli Arcieri Romani (Giustini, Lampazzi, Mantilli) dopo il 6-0 sulla Lupa Capitolina (Bove, Papa, Perrone). Il bronzo va al Ki Oshi di Campeggi, Rovatti e Varvaro grazie al 5-1 sul CUS Roma (Grayson, Scarfoglio, Zarbà).



FotoGallery