Spalletti attacca l’Inter: “chi è leader lo dimostri. Ecco invece cosa succede dopo un pallone sbagliato”

Spalletti Spalletti - LaPresse/Massimo Paolone

Luciano Spalletti attacca la rosa dell’Inter in conferenza stampa, parole importanti per provare a scuotere l’ambiente nerazzurro

LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

Parole decisamente importanti quelle di Luciano Spalletti. Alla vigilia della sfida di campionato contro il Benevento, l’allenatore nerazzurro prova a scuotere il gruppo Inter. Spalletti chiede ai leader di assumersi maggiore responsabilità, provando a ‘stuzzicare’ l’orgoglio nerazzurro. Queste le sue parole:

“La difficoltà che stiamo attraversando non ha il nome di nessuno dei componenti della squadra. Abbiamo passato un buon periodo e un bruttissimo periodo e le cose sono simili perché siamo noi che abbiamo determinato entrambi i momenti. Le soluzioni sono dentro di noi. A me disturba la rinuncia a non lottare fino in fondo in delle situazioni, già lo scoramento dopo un pallone calciato male è una piccola rinuncia, anche quei tre o quattro secondi. Contano la professionalità e il corretto modo di ragionare e di comportarsi, contano le idee che abbiamo e anche questa settimana ho visto metterci qualcosa di più anche nel volersi prendere delle responsabilità. Questo è il gruppo che ho scelto e che sono convinto renderà la vita a tutti”.

“Leader? Se sono tali, faranno vedere le loro qualità”

“Se mi aspetto un atteggiamento diverso dai presunti leader? Non è che me lo aspetto, faranno vedere che hanno le qualità per essere chiamati leader di questa squadra. Lo faranno vedere e le loro qualità di porteranno dei risultati. Poi c’è da dire che anche le altre squadre con cui stiamo lottando hanno valori importanti, ma i risultati non possono continuare ad essere questi. Anche stamattina li ho visti lavorare in un certo modo e i segnali sono quelli della ricerca dell’orgoglio da esibire”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery