Sci alpinismo-Europei di Nicolosi, quattro vittorie azzurre nelle gare andate oggi in scena

Sci Alpinismo Adamello Ski Raid Credits: Elvis Gp. Piazzi

Robert Antonioli e Axelle Mollare hanno vinto la Individual race di Piano Provenzana laureandosi campioni europei. Gli altri titoli europei sono andati a Davide Magnini e Alba De Silvestro negli under 23. Tra gli junior hanno vinto Andrea Prandi e Ekaterina Osichkina. In categoria cadetti doppietta svizzera con Leo Besson e Caroline Ullrich. Il percorso prevedeva un anello che i senior hanno dovuto affrontare due volte superando 1620 m di dislivello positivo spalmati su ben 5 salite. Donne e junior si sono cimentati su 1170 e 4 salite, mentre tutti i cadetti e le junior avevano 3 ascese con 850m di dislivello positivo.

Subito dopo il via un gruppetto di atleti formato dallo spagnolo Kilian Jornet dagli azzurri Michele Boscacci e Robert Antonioli, e dallo svizzero Martin Anthamatten hanno allungato il plotone che saliva verso il termine della prima ascesa. I battistrada sono usciti dalla zona cambio con pochi secondi di differenza. La successiva salita è stato un continuo rilanciare. Kilian Jornet ha provato ad allungare sugli azzurri, ma Boscacci e Antonioli hanno stretto i denti e tenuto il passo. La situazione non si è sbloccata con il terzetto di testa sempre spalla spalla; alcune volte sono i due italiani a scandire il ritmo mentre altre è Kilian Jornet a prendere l’iniziativa.

La gara si è decisa dopo il penultimo cambio d’assetto, Kilian Jornet è partito con qualche secondo di vantaggio, ma i due italiani si sono buttati in discesa con la precisa intenzione di andare a prendere lo spagnolo. Robert Antonioli sfrutta al meglio le proprie doti di discesista e supera senza alcun indugio lo spagnolo. Antonioli vola in discesa e con un cambio d’assetto velocissimo sale per gli ultimi metri prima di tagliare il traguardo a mani alzate fermando il cronometro in 1h10’22’’. Alle sue spalle Boscacci e Kilian Jornet si sono giocati l’argento al fotofinish. A guadagnarsi la seconda piazza l’azzurro con una spaccata da vero fondista. Kilian Jornet è quindi terzo. Davide Magnini e Damiano Lenzi sono rispettivamente quarto e quinto.

In campo femminile la francese Axelle Mollaret ha dominato la gara sin dalle prime fasi, dietro di lei la compagna di squadra Laetitia Roux ed Emelie Forsberg. Axelle Mollaret ha voluto vestire a tutti i costi il titolo continentale e tiene a giusta distanza le due inseguitrici. La francese ha tagliato il traguardo con il tempo di 1h05’18’’, la medaglia d’argento è andata sul collo della Roux, mentre il bronzo è di Emelie Forsberg. La peculiarità di questo percorso, ha garantito al pubblico presente sulle piste del Rifugio Monte Conca di vedere più volte gli atleti e di tifarli nelle fasi salienti della gara. Messa in archivio la prova individuale, domani gran finale con il recupero della Vertical sospesa venerdì per pessime condizioni meteo. Vento, grandine e fulmini che non hanno lasciato dubbi agli uomini del comitato organizzatore che con simili condizioni non avrebbero potuto garantire la sicurezza dei concorrenti.
Cadetti maschile:
1. Léo Besson (SUI)
2. Tobias Donnet (SUI)
3. Maxime Trombert (SUI)

Cadetti femminile:
1. Caroline Ulrich (SUI)
2. Samantha Bertolina (ITA)
3. Madeleine Paillard (FRA)

Junior maschile:
1. Andrea Prandi (ITA)
2. Julien Ançay (SUI)
3. Arthur Blanc (FRA)

Junior femminile:
1. Ekaterina Osichkina (RUS)
2. Justine Tonso (FRA)
3. Giulia Murada (ITA)

Espoir maschile:
1. Davide Magnini (ITA)
2. Antonio Alcalde Sanchez (ESP)
3. Thibault Anselmet (FRA)

Espoir femminile:
1. Alba De Silvestro (ITA)
2. Marianne Fatton (SUI)
3. Adèle Milloz (FRA)

Senion maschile:
1. Robert Antonioli (ITA)
2. Michele Boscacci (ITA)
3. Kilian Jornet Burgada (ESP)

Senior femminile:
1. Axelle Mollaret (FRA)
2. Laetitia Roux (FRA)
3. Emelie Forsberg (SWE)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery