Zidane, urlo Real: “non devo dimostrare niente a nessuno. Meglio CR7 o Neymar? Rispondo così”

Zidane, Real LaPresse/EFE

L’allenatore del Real Madrid Zinedine Zidane a gamba tesa contro critiche e polemiche: “io non devo dimostrare niente a nessuno”

Cristiano Ronaldo

LaPresse/PA

A gamba tesa contro critiche e polemiche, alla vigilia del big match contro il PSG, l’allenatore del Real Madrid Zinedine Zidane alza la voce e le sue sono parole destinate a far rumore. Uno Zidane senza paura, a tratti sfrontato: un atteggiamento per provare a dare nuova carica e forza al Real Madrid, visto il momento difficile attraversato dalla formazione spagnola. Ecco le parole di Zidane:

“Intanto pensiamo a domani. Sappiamo che la sfida si deciderà solo dopo 180 minuti o forse anche di più, ma per noi è fondamentale concentrarci sulla gara di domani. Domani prova di maturità per me? Non vogliamo cambiare ciò che pensa la gente di noi. Io penso solo a lavorare, ma non devo dimostrare niente a nessuno. Mi importa solo della partita, non ciò che si dice di me. Sarà sicuramente una grande partita di calcio. Real con la BBC? Mi interessa che tutti i giocatori siano concentrati sulla partita. Deciderò domani, ma non è importante chi giocherà, bensì ciò che vorremo proporre sul campo. Il mio futuro? Non ci penso, ho in mente solo la gara di domani. Tutto il resto non lo possiamo controllare. CR7 vs Neymar? Sono due grandi, ma parliamo di Real Madrid-PSG. Cristiano ha fatto cose straordinarie e non lo comparerei con nessuno. Neymar lo conosciamo, può fare la differenza in campo”.

FotoGallery