Pallavolo-Samsung Galaxy A Coppa Italia: tutto pronto per l’evento del PalaDozza, sabato le semifinali

Pim Waslander

Tutto pronto per le Finali Samsung Galaxy A Coppa Italia: sabato in campo Imoco-UYBA e Igor-Saugella, domenica la finale preceduta da Battistelli-LPM

Scatteranno ufficialmente sabato alle 15.30 le Finali Samsung Galaxy A Coppa Italia, l’evento organizzato da Lega Pallavolo Serie A Femminile e Master Group Sport. Imoco Volley Conegliano e Unet E-Work Busto Arsizio saranno le protagoniste della prima semifinale della 40^ Coppa Italia di Serie A1 Femminile, in diretta su Rai Sport + HD (canali 57 e 58 del digitale terrestre) dal PalaDozza di Bologna, tempio del basket ‘prestato’ al volley rosa. A seguire toccherà a Igor Gorgonzola Novara e Saugella Team Monza rincorrere un posto nella finalissima di domenica, che si disputerà alle ore 20.30 sempre live su Rai Sport + HD. Il programma di una due giorni di grande spettacolo sarà completato dalla finale della 21^ Coppa Italia di Serie A2, domenica alle 17.30: la LPM Bam Mondovì, capolista della Samsung Galaxy Volley Cup, sfiderà la Battistelli San Giovanni in Marignano, seconda nella classifica del Campionato.

Altissimo il livello in campo, espressione di Campionati di Serie A estremamente validi ed equilibrati, e grande atmosfera sugli spalti, con le sei tifoserie pronte a sfidarsi con cori, striscioni e coreografie. Per vivere da vicino colori e suoni di un evento imperdibile, sono ancora disponibili gli ultimi tagliandi per la due giorni bolognese: fino a domenica in vendita i tagliandi sul circuito Vivaticket e – nei giorni dell’evento – anche alle casse del PalaDozza.

IL PROGRAMMA DELL’EVENTO
COPPA ITALIA A1

Sabato 17 febbraio, ore 15.30 (diretta Rai Sport + HD)
Prima semifinale: Imoco Volley Conegliano – Unet E-Work Busto Arsizio
A seguire (differita Rai Sport + HD ore 22.30)
Seconda semifinale: Igor Gorgonzola Novara – Saugella Team Monza
Domenica 18 febbraio, ore 20.30 (diretta Rai Sport + HD)
Finale
COPPA ITALIA A2
Domenica 18 febbraio, ore 17.30 (diretta LVF TV e Repubblica.it/sport)
Finale: Battistelli San Giovanni in Marignano – LPM Bam Mondovì

LE FINALI IN TV E SUL WEB
Media e social racconteranno le Finali a chi non avrà la possibilità di essere fisicamente a Bologna: Rai Sport + HD (canali 57 e 58 del digitale terrestre) trasmetterà in esclusiva le semifinali e la finale della Coppa Italia di A1, con il commento di Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta. Le gare di Serie A1 saranno inoltre visibili in più di 50 paesi all’estero, trasmesse dai canali Claro Sports, ESPN 3, Kwesé Sport, SportKlub, NC+, TV Romania, Cyta.

LVF TV proporrà in diretta la finalissima della Coppa Italia di Serie A2 e in modalità on demand, a partire da 24 ore dopo il termine dell’evento, le semifinali di A1: la telecronaca sarà affidata a Simone Arrighi, voce su LVF TV della Pomì Casalmaggiore, eletto ‘Miglior Telecronista’ della web-tv di Lega per la stagione 2017-18, e a commentatori tecnici d’eccezione: Giuseppe Cuccarini e Marco Gaspari, due tra gli allenatori più apprezzati in Italia e all’estero.

Repubblica.it, nella homepage della sezione Sport, trasmetterà integralmente in chiaro la finale di Coppa Italia di Serie A2. Grazie all’accordo con PMG Sport, un’opportunità eccezionale per veicolare il volley rosa di vertice su un canale di informazione raggiunto ogni giorno da milioni di utenti.

I SOCIAL
I social media della Lega Pallavolo Serie A Femminile seguiranno le Finali Samsung Galaxy A Coppa Italia, pubblicando contenuti multimediali per tutti i gusti con gli hashtag #CoppaItalia#CoppaItaliaA2 e #SamsungFairPlay. Già online il trailer ufficiale della manifestazione.
su FACEBOOK news, video e immagini in esclusiva del weekend di gare e la diretta delle fasi di allenamento e pre-gara;
su TWITTER il live-tweet delle gare;
su FLICKR le foto ufficiali dell’evento a cura di Filippo Rubin;
su YOUTUBE gli highlights di tutte e 4 le partite e contenuti speciali;
su INSTAGRAM le immagini più affascinanti.

LA PAROLA ALLE CAPITANE
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO

Asia Wolosz: La Final Four è sempre una manifestazione imprevedibile in cui è difficile fare pronostici, c’è sempre la possibilità che le squadre ‘underdog’ possano fare la sorpresa, quindi non vedo una favorita tra le partecipanti. Noi mentalmente e fisicamente siamo pronte, abbiamo giocato tante partite vincendole quasi tutte e abbiamo un ottimo feeling di squadra che ci permette di risolvere anche situazioni difficili. Ora siamo arrivate a uno dei momenti della stagione più importanti, giocare le Finali è il nostro obiettivo e sappiamo quanto conti la Coppa Italia per i nostri tifosi e per il Club. Affronteremo una gara per volta, stiamo pensando solo alla semifinale con Busto che conosciamo molto bene nei suoi punti di forza. Dobbiamo fermare le loro armi principali, Diouf, Bartsch e Stufi, ma soprattutto dobbiamo pensare a noi stesse e imporre il nostro gioco. Le mie compagne di gare importanti ne hanno giocate tante e sanno come vincerle. So che ci saranno tantissimi nostri tifosi a Bologna, daremo il massimo anche per loro per fare una grande Final Four“.
Federica Stufi: “Per noi la Final Four di Coppa Italia è un appuntamento fondamentale della stagione. Era un nostro obiettivo arrivarci, ma questo non è un punto di arrivo: a Bologna andremo per cercare di salire sul gradino più alto del podio, sarebbe stupido non crederci. Vogliamo regalare una soddisfazione ai nostri tifosi che ci seguiranno numerosi e alla società che manca a questo appuntamento dal 2015. Sappiamo che la semifinale con Conegliano sarà complicatissima, ma in campionato abbiamo dimostrato di essere competitive anche con le primissime della classe. Dovremo essere lucide e ciniche nei momenti decisivi e sfruttare le possibilità che l’avversario ci concederà“.

IGOR GORGONZOLA NOVARA – SAUGELLA TEAM MONZA
Francesca Piccinini: “Siamo pronte per l’appuntamento, sappiamo che in due giorni abbiamo la possibilità di concludere un percorso e conquistare un trofeo prestigioso e, per questo, siamo concentrate e determinate. Affronteremo già in semifinale un avversario importante, ostico, che in stagione fin qui ci ha saputo mettere in difficoltà. A quello che verrà dopo ci penseremo eventualmente il sabato sera, tanto quando si gioca una Final Four non esistono impegni più o meno complicati ma solo due partite da giocare al meglio e vincere“.
Serena Ortolani: “Siamo molto soddisfatte per aver raggiunto questa qualificazione. Andiamo a Bologna con l’intento di giocarci tutto: libere di testa e senza pressioni. In noi ci dovrà essere però la consapevolezza, allo stesso tempo, di avere tutte le carte per fare bene. L’obiettivo, oltre ad esprimere la nostra migliore pallavolo, è di stupire. Poi andrà come andrà. Il fatto che abbiamo battuto Novara in campionato può darci fiducia. Loro andranno a mille. Sono gare dentro fuori e ci aspettiamo una Igor Gorgonzola diversa e molto agguerrita. Dovremo essere pronte a resettare quando loro faranno bene e spingere nei momenti in cui caleranno il ritmo“.

BATTISTELLI S.G. MARIGNANO – LPM BAM MONDOVI’
Giulia Saguatti: “L’attesa per questa finale di Coppa Italia è sicuramente unica. Io la sto vivendo cercando di allenarmi al meglio per farmi trovare pronta in questo giorno così importante! Credo che ognuna di noi stia dando il massimo per questa finale e sono sicura che tutte lotteremo per non far cadere mai la palla fino all’ultimo punto. Il mio obiettivo è dare tutta me stessa per non avere rimpianti e ovviamente, vincere la Coppa, sarebbe un’emozione straordinaria e irripetibile“.
Federica Biganzoli: “L’aspettativa è quella di andare a Bologna e fare una gran bella partita: questo è l’obiettivo. Sappiamo che nessuno va in Finale per perdere… tutti vogliono andare e portare a casa ‘qualcosa’, questo si sa! L’importante è andare, fare una grande partita, per non avere né rimpianti né rimorsi. Esserci qualificate per la Finalissima è una cosa che appaga e ripaga degli sforzi e delle fatiche fatte. Questa è una cosa che ci dobbiamo portare dentro, per avere l’entusiasmo per andare avanti perché il Campionato è ancora lungo. Il morale è alle stelle. È vero che ci può esser un po’ di tensione, che non è una settimana facile, come può essere una normale settimana di Campionato, però è un’adrenalina che deve essere trasformata in qualcosa di positivo. È un’esperienza che fanno solo 24 atlete, quindi è sicuramente qualcosa di cui essere tanto orgogliosi“.

 



FotoGallery