Olimpiadi Invernali 2018 – Sci di fondo, Elisa Brocard sorride: “mi assegno comunque un voto positivo”

Gian Mattia D'Alberto / LaPresse

Dopo la 30 km femminile chiusa al ventisettesimo posto, Elisa Brocard ha fatto un bilancio delle sue Olimpiadi Invernali

La gara di chiusura del programma olimpico di PyeongChang 2018 è la 30 km femminile a tecnica classica che consegna Marit Bjoergen defintivamente alla storia del fondo, grazie all’ottava medaglia d’oro olimpica e alla quindicesima complessiva, che fanno della norvegese la stella più splendente del panorama sportivo norvegese. n casa Italia, buon 27/o tempo per Elisa Brocard, mentre è 34/a Anna Comarella, proprio davanti a Sara Pellegrini. Lucia Scardoni ha chiuso al 41/o posto. Queste le parole delle azzurre:

Elisa Brocard: “Mi assegno un voto di 6,5/7, sono partita per ottenere qualcosa in più nella skiathlon. Sapevo che oggi sarebbe stata dura, in più sono partite subito forte, i primi due giri difficili, poi al cambio i nostri tecnici hanno lavorato bene per migliorare lo sci e così sono riuscita a sciare meglio e a recuperare qualche posizione. Sono contenta di avere tenuto duro, era una neve difficile. Le gare che mi hanno dato la maggiore soddisfazione sono state quelle di squadra come le team sprint e la staffetta, gareggiare di sera è sempre suggestivo. Adesso vediamo di concludere bene la stagione, guardiamo alle prossime settimane che presenteranno la 30 km di Oslo, un appuntamento importante che sarà in pattinato e al quale tengo molto, poi l’anno prossimo ci sono i Mondiali“.

Anna Comarella: “E’ stata una gara durissima, l’ho presa con il mio ritmo, mi è piaciuta anche se è stata faticosa e al tempo stesso emozionante. L’insegamento di questa esperienza è che c’è molto da migliorare, nei prossimi anni dovrò crescere perchè bisogna andare più forte“.

Sara Pellegrini: “All’inizio non avevo una gran tenuta sugli sci, quando ho cambiato sono andata via meglio, ma è stata una gara dura“.



FotoGallery