Olimpiadi Invernali 2018 – Colpo di scena nel caso Sergeeva, la bobbista russa rinuncia alle contro-analisi

sergeeva Olimpiadi di PyeongChang - La russa Sergeeva ha rinunciato alle contro-analisi dopo la positività ad un test antidoping. Adesso la bobbista attenderà la fine dei Giochi per conoscere la propria squalifica - AFP/LaPresse

Squalificata dalle Olimpiadi invernali dopo la positività ad un controllo antidoping, la russa Sergeeva ha rinunciato alle contro-analisi

sergeeva

AFP/LaPresse

Nuovo colpo di scena nel caso di doping che ha coinvolto Nadezhda Sergeeva, bobbista russa squalificata dalle Olimpiadi invernali in seguito alla sua positività alla trimetazidina in un controllo effettuato fuori competizione durante i Giochi. A diramare la notizia ci ha pensato la divisione antidoping del Tribunale Sportivo di Losanna, rivelando inoltre che l’atleta russa ha rinunciato a sottoporsi alle contro-analisi ammettendo la violazione. La Sergeeva ha accettato la sospensione e, adesso, dovrà attendere il termine dei Giochi per conoscere l’entità della sua squalifica. Intanto, la decisione della propria atleta apre un nuovo spiraglio nei confronti della Russia, che spera così di poter ricevere il via libera da parte del Cio per sfilare sotto la propria bandiera alla cerimonia di chiusura dei Giochi in programma domani.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery