Olimpiadi Invernali 2018, Bach avverte la Russia: “la sospensione verrà revocata ad una condizione”

LaPresse/AFP

Il presidente del Cio ha parlato della situazione della Russia, sottolineando come la sospensione verrà revocata solo nel caso in cui non emergano nuovi risultati positivi

Una conferenza per analizzare la situazione della Russia e fare chiarezza sui casi di doping che ha visto coinvolti gli atleti dell’Oar. Thomas Bach è intervenuto davanti ai media, sottolineando i motivi che hanno spinto il Cio a non concedere alla Nazione caucasica di sfilare sotto la propria bandiera nella cerimonia di chiusura. Bach ha tuttavia rimarcato le differenze tra i due casi di doping nel curling e nel bob rilevati ai Giochi di Pyeongchang e lo scandalo che ha portato all’esclusione della Russia dalle Olimpiadi:

“Le due positività nella delegazione dell’Oar hanno pesato sulla decisione di non revocare la sospensione. Non c’è stato nessun tentativo di insabbiamento. Anzi, la delegazione Oar nel caso del curling ha subito restituito la medaglia che abbiamo potuto consegnare al doppio misto della Norvegia. E questo grazie anche alla rinuncia a fare ricorso. La sospensione della Russia potrà essere revocata presto a patto che non emergano nuovi risultati positivi”.



FotoGallery