MotoGp – Marquez ironico a Buriram: “mi sento giovane anche se sono più vicino ai 30! Voglio arrivare in Qatar per capire il livello”

Marc Marquez MotoGp LaPresse/EFE

Marc Marquez e le sensazioni positive al termine della seconda giornata di test a Buriram, nel giorno del suo 25° compleanno

Test MotoGp Buriram Thailandia

AFP/LaPresse

Terminata a Buriram una nuova giornata di test: i piloti della MotoGp sono tornati in pista sul circuito thailandese per continuare il lavoro iniziato nella giornata di ieri sulle loro moto in vista dell’esordio stagionale, previsto per il 18  marzo in Qatar. Marc Marquez può festeggiare col sorriso i suoi 25 anni grazie al miglior tempo di giornata: alle spalle del campione del mondo in carica il suo compagno di squadra Dani Pedrosa, e Jack Miller. Sorrisi a metà in casa Yamaha, con Maverick Vinales quarto, ma Valentino Rossi solo 14°. Soddisfatto e sorridente il campione del mondo in carica nel giorno del suo compleanno, che cade a solo un giorno di distanza da quello di Valentino Rossi. Queste le parole di Marquez ai microfoni di GpOne.com:

Il miglior modo per festeggiare il mio compleanno è in moto. Mi hanno fatto qualche regalo, ma quello che mi è piaciuto di più è stato un setup che funzionava bene. Ora sono più vicino ai 30 che ai 20, ma mi sento giovaneOggi è stata una buona giornata, in cui ho provato molte cose. All’inizio ho iniziato a giocare con il setup e poi ho provato alcune gomme posteriori che Michelin ha portato. Alla fine ho messo tutto insieme e sono stato veloce, ora aspettiamo domani perché la lotta è serrata, con tanti piloti vicini. Faceva molto caldo, ma ho fatto comunque tanti giri e avrò bisogno di farne altri domani perché abbiamo ancora cose da provare. Come ho detto in Malesia, sembra che abbiamo iniziato meglio rispetto allo scorso anno ma non puoi esserne sicuro al 100% finché non arrivi in Qatar, una pista in cui di solito fatichiamo. Per adesso sono contento e mi sento beneÈ vero che mi sento a mio agio in sella, il passo è buono, ma voglio arrivare in Qatar per capire il livello. Tutti possono fare un giro veloce in 3 giorni di test, il ritmo è più importante e sto lavorando su quello.

Il campione di Cervera si è poi focalizzato sulle novità provate oggi in pista in Thailandia:

Ho provato una carena leggermente diversa da quella di Sepang, è meno estrema e la trovo un migliore compromesso. Domani ci concentreremo maggiormente su questo punto perché entro i test del Qatar dovremo decidere quale soluzione aerodinamica usare quest’anno. Migliori nella frenata e limiti l’impennamento, ma perdi un po’ di agilità e capacità di curvare. Devo verificare bene prima di pronunciarmi su quale preferisco prima di creare dubbi o incertezze. Domani dovrò provarla più a fondo. Inoltre stiamo ancora lavorando sul motore e abbiamo delle parti da provare, perché stiamo ancora cercando di trovare una base sicura. Anche in questo caso, capirò tutto meglio in Qatar”.

PER I TEMPI DELLA SECONDA GIORNATA DI TEST A BURIRAM >>> MotoGp – Test Thailandia: Marquez festeggia col botto il suo 25° compleanno, doppietta Honda a Buriram: Valentino Rossi dietro

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery