MotoGp, la Ducati continua a fare scuola: in Thailandia anche la Suzuki scende in pista con una carena simile a quella del team italiano

dovizioso AFP/LaPresse

La Suzuki sta provando in questa seconda giornata di test a Buriram una nuova carena che si avvicina molto a quella introdotta dalla Ducati nella passata stagione

La Ducati continua a fare scuola in termini di soluzioni aerodinamiche, il secondo giorno di test a Buriram lo dimostra eccome. Questa volta è la Suzuki a prendere spunto dal team di Borgo Panigale, portando in pista in Thailandia due carene simili a quelle introdotte dalla Ducati sul finire della passata stagione. Si tratta di una soluzione che presenta un profilo al lato del cupolino, che prosegue ai lati della moto per andare ad unirsi più in basso sulla carena. Due le versioni testate dalla Suzuki, esattamente come accaduto per la Ducati nel 2017: la prima, decisamente più corta, presenta un raccordo più basso della seconda, più lunga e protesa fino a metà della carena.



FotoGallery