Migranti: Ismu, 130mila richieste di asilo nel 2017, respinte il 52%

Milano, 19 feb. (AdnKronos) – Lo scorso anno sono state 130mila le richieste di asilo presentate in Italia, il numero più alto mai registrato. Rispetto al 2016 le domande di protezione internazionale sono aumentate del 5,4%, ma sono state più che raddoppiate rispetto a quattro anni fa. Aumenta inoltre la proporzione di donne fra i richiedenti asilo: nel 2017 sono state 21mila, il 16,2% del totale, contro il 7,5% del 2014, secondo un’elaborazione della Fondazione Ismu su dati del Ministero dell’Interno. Lo scorso anno le domande sono state presentate soprattutto da nigeriani, bangladesi, pakistani, gambiani e ivoriani. Per i migranti originari del Bangladesh in particolare si è registrato il più significativo aumento, con le richieste che sono quasi raddoppiate.
Ma più della metà dei richiedenti, il 52,4%, non ha ottenuto alcuna protezione. Lo scorso anno sono state esaminate 82mila domande, 10mila in meno rispetto al 2016, dalle Commissioni Territoriali e Sezioni in sede distaccata. I migranti a cui non è stata riconosciuta alcuna forma di protezione sono 42.700, il 52,4% del totale. Ed è tra i 18-34enni che si registra il maggior numero di non riconoscimenti, il 57% dei migranti in tale fascia di età. Gli uomini, molto più delle donne, hanno visto respinta la domanda di asilo: il 56% dei casi, pari 39mila migranti.
Le domande presentate nel 2017 dai minori non accompagnati sono aumentate del 73,5% in un anno. I dati della Commissione Nazionale per il diritto di asilo evidenziano un forte aumento di domande di asilo presentate da minori non accompagnati: nel 2017 sono stati 9.782.



FotoGallery