LeBron esalta Los Angeles ma il motivo é solo l’All-Star Game? La maglia dei Lakers lo aspetta

lebron james LaPresse/EFE

LeBron James ha speso belle parole per la città di Los Angeles e per l’organizzazione dell’All-Star Game: possibili indizi sul suo futuro ai Lakers?

La notte dell’All-Star Game é passata agli archivi incoronando ancora una volta LeBron Jamea. Il numero 23 dei Cavs ha guidato il suo team al successo ed é stato eletto MVP della serata per la terza volta in carriera. Il tutto difronte al pubblico dello Staples Center di Los Angeles che lo ha acclamato a gran voce. Il motivo? La possibilità che in estate LeBron si trasferisca ai Lakers in estate da free agent. In attesa di prendere una decisione sul suo futuro, il “Prescelto” ha speso belle parole per la città di L.A. e per la sua organizzazione dell’All-Star Game, definendola una città “adatta alle stelle”. Quale stella NBA brilla più di LeBron? Le parole del Re potrebbero rivelarsi dunque un indizio:

“credo che L.A. sia il luogo perfetto per ospitare l’All-Star Weekend. È una delle poche città nella lega in grado di accogliere tutto questo e con ciò mi riferisco al fatto che abbiamo 200 e più paesi collegati per la partita. Ci sono davvero tantissime persone da ogni parte del mondo che vengono per l’incontro e per essere parte di tutto l’All-Star Weekend. Conosciamo i flussi e Los Angeles può far fronte a tutto l’insieme. È costruita per le stelle, per l’intrattenimento, per le telecamere e i riflettori; è un luogo ideale”



FotoGallery