Laxalt gela l’Olimpico: il Genoa batte 2-1 una brutta Lazio

Lazio - Genoa Alfredo Falcone - LaPresse

Il Genoa batte la Lazio e sbanca lo Stadio Olimpico di Roma grazie alle reti di Pandev e Laxalt. Inutile il gol del momentaneo pareggio di Marco Parolo

Una brutta Lazio è stata battuta in casa dal Genoa. Allo Stadio Olimpico, i ragazzi di Simone Inzaghi non sono riusciti a concretizzare nessuna palla gol (eccezion fatta dell’illusoria rete di Parolo), né il centrocampo, né le fasce laterali sono state in grado infatti di macinare gioco. Una battuta d’arresto che suona come un campanello d’allarme in vista dell’importante sfida contro il Napoli per ‘restare sul treno’ Champions League. Il Genoa in tre occasioni (una annullata dal VAR) è riuscita a superare la difesa biancoceleste: prima con Pandev e poi con Laxalt. Simone Inzaghi le ha provate tutte per poter portare a casa il risultato; cambi di modulo, gioco a terra, lanci, ma non è bastato. L’assenza di Senad Lulic e soprattutto di Sergej Milinkovic-Savic sono state pesanti e sia Luis Alberto che Ciro Immobile non sono riusciti a dare quel guizzo che nelle scorse giornate aveva fatto la differenza. Il Genoa grazie a questa vittoria aggancia il treno salvezza, stacca il Crotone e vola alla tredicesima posizione in classifica. Il Grifone adesso ha sette punti di vantaggio sulla SPAL e quattro sui calabresi. La Lazio resta al quarto posto con un solo punto di vantaggio sulla Roma.



FotoGallery