La cura Gattuso funziona, solidità e fantasia al potere: questo Milan adesso può davvero sognare la Champions

Milan e Gattuso AFP/LaPresse

Settimo risultato utile consecutivo per il Milan che, grazie al gol di Bonaventura, stende la Sampdoria e la aggancia al sesto posto in classifica: la zona Champions adesso dista solo sette punti

Milan

AFP/LaPresse

Solidità difensiva, fantasia e bel gioco. Gennaro Gattuso ha completamente rivoluzionato il Milan, costruendo una squadra bella da vedere ma, soprattutto, incisiva. Il gol di Bonaventura basta e avanza per battere la Sampdoria ed agganciarla al sesto posto, l’ultimo utile per accedere a quell’Europa che i rossoneri stanno dimostrando anche in questa stagione di voler onorare, come certifica lo 0-3 rifilato al Ludogorets nell’andata dei sedicesimi di Europa League. Ma il Milan non brilla solo oltre i confini nazionali, ma lo fa anche al loro interno, dimostrando di voler risalire la china dopo un avvio di stagione non particolarmente brillante. Dalla sconfitta contro l’Atalanta, i rossoneri hanno iniziato a macinare gioco e punti, portandosi attualmente solo a sette punti dal quarto posto occupato dall’Inter, in attesa della gara di domani della Lazio. Un gap che invita gli uomini di Gattuso a sognare una clamorosa qualificazione che, fino a qualche mese fa, sembrava pura utopia.

Calhanoglu

Spada/LaPresse

A dare credito al sogno rossonero c’è anche l’imminente derby, partita che potrebbe addirittura accorciare il divario dai cugini e rendere ancora più concreta la possibilità di centrare il quarto posto. La poca brillantezza dell’Inter e il percorso a singhiozzo di Lazio e Roma spingono il Milan a crederci, soprattutto guardando le ultime prestazioni di Bonucci e compagni, capaci di neutralizzare una squadra propositiva e votata all’attacco come la Sampdoria. Gattuso ha saputo riequilibrare l’asse, dando fiducia a quei giocatori che Montella aveva messo da parte. Calhanoglu ne è l’esempio lampante, un’autentica spina nel fianco capace di accendersi improvvisamente per creare pericoli alla retroguardia avversaria. Il fatto di non subire gol, poi, alimenta la fiducia in casa rossonera, dove Fassone e Mirabelli hanno finalmente ritrovato il sorriso dei giorni migliori. Gattuso si è ormai preso questo Milan, le prossime settimane saranno decisive per delineare il proprio futuro ma, con una simile ferocia agonistica, quel sogno Champions potrebbe davvero diventare realtà.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery