Kevin Love entuasiasta dei nuovi Cavs, ma che peccato essere infortunato: “è come restare a casa il 1° giorno di scuola”

LaPresse/Reuters

Kevin Love, fermo per infortunio, ha ironizzato sulla vittoria dei ‘nuovi’ Cavs al TD Garden: una festa a cui mancava solo lui

I nuovi Cavs, visti per la prima volta al completo contro i Celtics al TD Garden di Boston, hanno raccolto pareri favorevoli da ogni parte. Non solo una vittoria importante contro la prima forza ad Est, ma una ritrovata solidità di squadra che, unità al ritorno del sorriso sul volto di LeBron James, fa ben sperare per il futuro. Se n’è accorto anche Kevin Love, costretto a fare da spettatore fino a fine marzo a causa di una frattura alla mano. Kevin Love sarebbe stato molto contento di scendere in campo con i nuovi compagni, a rivelarlo è stato Dave McMenamin di ESPN.com, che ha raccontato di una confessione fattagli proprio dal numero 0 dei Cavs:

“Kevin Love mi ha detto che essere stato in panchina ieri per la partita contro i Celtics l’ha fatto sentire come se avesse dovuto restare a casa malato il primo giorno di scuola. Ricomincerà a correre domani. È programmato che il tiro sia proibito per 2 settimane. (Love) è davvero emozionato all’idea di unirsi al nuovo gruppo“.



FotoGallery