Imprese: Abi-Cerved, nel 2017 sofferenze costruzioni giù dopo 8 anni

Milano, 23 feb. (AdnKronos) – Le imprese italiane nel 2017 hanno raggiunto fondamentali economici migliori del passato e mostrato per il primo anno dall’inizio della crisi tassi di ingresso in sofferenza diminuiti in tutti i settori economici. Resta invece il ritardo delle costruzioni che, ad ogni modo, invertono la rotta per la prima volta dall’inizio della crisi. E’ quanto rileva l’outlook Abi-Cerved sulle sofferenze delle imprese italiane.
Dopo otto anni di crescita, i tassi di ingresso in sofferenza delle costruzioni sono scesi dal massimo del 6,1% del 2016 al 5,2% del 2017, pur rimanendo a livelli abbondantemente superiori a quelli degli altri settori e lontani dai livelli pre-crisi.
Nel 2017, è proseguito, accelerando, il miglioramento nell’industria iniziato nel 2014. A fine 2017, in base alle stime, il tasso di ingresso in sofferenza si è attestato al 2,4%, in netto calo rispetto al 3% dell’anno precedente. Anche nel caso dei servizi, la lunga tendenza negativa durata fino a tutto il 2016 si è invertita nel 2017. I tassi di ingresso in sofferenza si sono ridotti dal picco del 3,6% al 3%, con miglioramenti su tutte le fasce dimensionali analizzate.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery