Federer torna numero 1, Nadal ammette: “ha fatto meglio di me. Non lotterò per superarlo perchè…”

LaPresse/REUTERS

Rafa Nadal si è complimentato, molto sportivamente, con l’amico/rivale Roger Federer, nuovo n°1 al mondo

Quella appena trascorsa è stata la settimana di Roger Federer. Grazie alla semifinale raggiunta a Rotterdam (torneo poi vinto), il tennista svizzero ha guadagnato i punti necessari per superare in classifica Rafa Nadal e diventarare n°1. Un traguardo da record per Federer che è tornato al top del ranking dopo 5 anni di assenza, 14 anni dopo la prima volta, stracciando il record del n°1 più ‘anziano’ di sempre detenuto da Agassi (33 anni contro i 36 dello svizzero). Federer ha incassato anche i complimenti dello stesso Nadal. Nel corso di una recente intervista in Messico, Nadal ha spiegato:

“non aveva bisogno di tornare numero uno per dimostrare chi è nel tennis. Ciò che ha realizzato è molto difficile e ci si può solo complimentare. Ha fatto leggermente meglio di me, il ranking non mente, riflette ciò che hai fatto nell’ultimo anno. In Australia lui ha difeso i punti vinti e io no. Non lotterò per tornare al numero uno. Lotterò per avere la stagione migliore possibilità. Se ciò significa che in seguito avrò la chance di tornarci, va bene. Sono stato in top 2 per molti anni. Essere 1, 3 o 5 non fa molta differenza. Voglio solo essere competitivo in ogni torneo e vincere. A questo punto della mia carriera, l’obiettivo è essere felice e in salute. Ho iniziato la stagione a un buon livello e ora mi sento bene. L’infortunio in Australia è stato un episodio. Approccio i tornei di Acapulco, Indian Wells e Miami con tanta motivazione e poi c’è la terra. Questo periodo di stagione, da ora fino al Roland Garros, è molto importante per me”.



FotoGallery