F1, Wolff battezza la sua ‘Diva’ e si preoccupa della… Ferrari: “sarà la nostra rivale più forte quest’anno”

toto Wolff LaPresse/Photo4

Intervistato nel corso della presentazione della Mercedes, Toto Wolff ha parlato della nuova W09 senza disdegnare un pensiero nei confronti della Ferrari

Mercedes

Ph. Twitter Mercedes

E’ il giorno della Mercedes e della Ferrari, oggi si accendono i riflettori sulle due monoposto più attese dell’intero circus. Se la W09 è stata già svelata, la monoposto del Cavallino giace ancora sotto i veli, in attesa di mostrarsi in tutta la sua bellezza. Toto Wolff per adesso ha occhi solo per la sua ‘Diva’, che dovrà regalargli le stesse emozioni della macchina del 2017. Intervistato nel corso del lancio della vettura, il team principal della Mercedes ha espresso le proprie considerazioni:

“La presentazione è sempre un momento entusiasmante perché tutto ciò su cui si è lavorato in disegno finalmente diventa “vivo”. Quando stai facendo di tutto per superare i limiti è normale che ci sia qualche lieve ritardo nella preparazione, ma in generale è stato un inverno tranquillo senza particolari problemi. Però ogni membro del team ha lavorato veramente tanto. La nostra “diva” ha dei lineamenti che piacciono particolarmente. La W08 era l’auto più veloce della griglia, ha siglato il maggior numero di pole position e vittorie lo scorso anno. Pur dovendo superare le difficoltà, siamo stati molto attenti a non perdere i vari punti di forza di quella macchina. Svilupparla e mantenere le cose buone è stata sicuramente la cosa più difficile. Oggi abbiamo fatto i primi giri a Silverstone, ma con le temperature basse non si poteva certo pretendere di spingere e ottenere tempi di rilievo. L’importante era svolgere lo shakedown della macchina nel migliore dei modi. L’halo? Non sono rimasto particolarmente colpito, se avessi una motosega lo caverei subito. Bisognava pensare alla sicurezza dei piloti, ma la soluzione introdotta esteticamente non è il massimo. Bisognerebbe cercare qualcos’altro di meglio, anche perché si tratta di un peso in più sulla macchina e questo compromette la ripartizione dei pesi e il baricentro”.

Wolff si è poi soffermato su Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, esprimendo le proprie considerazioni sui propri piloti a pochi giorni dal debutto stagionale nei test di Barcellona:

“Nel 2017 Valtteri è partito molto bene nonostante fosse stato scelto all’ultimo momento, ha vinto a Sochi e in Austria. In estate ha avuto qualche difficoltà, poi è tornato ad essere molto forte. Ha imparato moltissimo combattendo contro il miglior pilota di Formula 1 di quest’epoca e di oggi. Lewis è un concorrente incredibile, il migliore che abbiamo avuto. Quello che ha vinto con Mercedes-AMG Petronas Motorsport è da evidenziare e, oltre alle sue prestazioni in pista, bisogna dire che è diventato un punto di riferimento per il team anche al di fuori della pista”.

Infine non poteva mancare una battuta di Wolff sulla Ferrari, pronta a svelare la propria monoposto a Maranello, poche ore dopo la Mercedes:

“Credo che la Ferrari ha visto di essere vicina a vincere un campionato, l’anno scorso erano i più veloci ad inizio stagione. Credo che il Cavallino sarà uno dei nostri più forti avversari quest’anno, sono curioso di vedere la loro presentazione”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery