F1, Stroll svela i suoi idoli: “Schumacher è stato il mio eroe. Hamilton? Vorrei vincere la metà di ciò che ha vinto lui”

LaPresse/Photo4

Lance Stroll ha parlato dei piloti a cui prova ad ispirarsi, esprimendo parole di ammirazione sia per Michael Schumacher che per Lewis Hamilton

LaPresse/Photo4

La giovane età a volte può non essere un limite anzi, permette di sfruttare quel pizzico di incoscienza utile per raggiungere risultati esaltanti. Lance Stroll ha dimostrato l’anno scorso di saperci fare, conquistando ottimi risultati al volante di una Williams non proprio prestazionale. Nella stagione che sta per iniziare, il pilota canadese ha tutte le intenzioni di alzare l’asticella, seguendo le orme di due monumenti come Schumacher e Hamilton. Intervistato da Express & Star, Stroll ha svelato la sua ammirazione per il Kaiser e per l’attuale campione del mondo:

“Schumi è stato il mio eroe, ho sempre guardato a lui come ad un riferimento. Ero affascinato da quanto aveva raggiunto e dal numero delle sue vittorie, era qualcosa di incredibile. e poi fuori dalla pista era una persona umile, con i piedi per terra. Insomma, un vero campione degno di rispetto. Hamilton? L’anno scorso ha dato l’ennesima prova di come sappia gestire la pressione, la sua macchina non era la più facile ed infatti la Mercedes ha faticato per alcune gare, eppure è riuscito a gestire al meglio portando a casa i punti ogni volta possibile. Si è dimostrato costante e determinato, per cui giù il cappello per il suo enorme talento. Mi piacerebbe un giorno poter raccogliere metà di quanto ha ottenuto lui”.



FotoGallery